martedì 21 novembre 2017

SP500 2018

Nel grafico la linea arancione rappresenta la tendenza a lunghissimo termine dell'
SP500 che in prospettiva vede una chiusura dell' anno 2.018 attorno ai 3.000 punti.
La linea gialla della tendenza a lungo rimane sotto alla linea arancione nelle fasi di
pessimismo di borsa, mentre rimane sopra alla linea arancione quando la borsa è
ottimista come ora.
Però ci sono anche indicatori a medio lungo termine che indicano che l' ottimismo
potrebbe non durare per tutto il 2.018 e che quindi potremmo assistere ad una fase
di aggiustamento dei valori di borsa.
Sia la linea gialla che quella arancione sono state costruite applicando il principio di
indeterminazione, pertanto sia le fasi di ottimismo che il pessimismo di borsa hanno
una connotazione probabilistica.
Di conseguenza bisogna seguire costantemente l' evoluzione dei vari indicatori che
sono calcolati nel trading system in diverse dimensioni di prezzo e tempo.



sabato 18 novembre 2017

Un SP500 a 3 velocità

Spesso è utile valutare la tendenza di un indice con indicatori costruiti su tempistiche
diverse che valutano quindi il movimento dell' indice con 3 velocità.
Applicando questo principio all' SP500 vediamo che le onde di oscillazione in giallo
ed arancione costruite con parametri a breve segnalano una inversione della tendenza
a breve da rialzista a ribassista.
Invece, la linea blu del MACD a medio termine, dopo un piccolo rimbalzo, ora si è
appiattita e segnala che potremmo essere vicini o nell' intorno di un massimo.
Infine la linea in azzurro del MACD a Lungo termine, il quale risulta un pò in ritardo
sia sui minimi che sui massimi rimane positiva, in crescita ed avvalora la speranza di
nuovi massimi a Wall Street.
Ora anche se non abbiamo delle indicazioni univoche abbiamo però degli indizi che
indicano la vicinanza di massimi importanti e questo va valutato con attenzione nelle
sedute di borsa dei prossimi giorni e settimane.


mercoledì 15 novembre 2017

Obiettivo e supporti dell' FTSE MIB


Il trading system calcola sulla curva della trendline a lungo arancione un obiettivo di rialzo
a 25.400 punti mentre i Macd a medio ed a lungo termine vedono una fase di ribasso.
Allora bisogna consultare i supporti che iol trading system che sono riportati a destra nel
grafico aggiornato ad oggi alle ore 12:00.
E' necessario tenere presente che sui vari supporti l' indice tenderà a rimbalzare e quindi
occorrerà prudenza per non affrettarsi a prendere un investimento di lungo periodo.


martedì 7 novembre 2017

La tendenza del prezzo del petrolio

Il prezzo del future del petrolio oggi alle 111:30 è di 57,34 dollari ed ho usato
l' ETF DBO per calcolare gli obiettivi/resistenza della sua tendenza rialzista.
Come ho riportato nel grafico il primo obiettivo/resistenza si pone a 59 dollari
e questo corrisponde al valore di una tendenza a medio termine.
Però il prezzo del petrolio ha già raggiunto di recente il valore della curva in
azzurro dell' oscillatore Trend a lungo che ora proietta un obiettivo di prezzo
di 64,5 dollari.
Il valore calcolato dalla curva in azzurro è in aumento rispetto a quello di inizio
2017 perchè la curva in giallo del Trend a lunghissimo ha individuato un rialzo
di lunghissimo periodo dal minimo del febbraio 2015.
Allora non rimane che calcolare i prossimi obiettivi/resistenza che si pongono
rispettivamente a 72 ed uno spike a ben 112 dollari nel 2018 qualora la politica
dei tassi di interesse rimanesse accomodante.
Al momento solo una politica più decisa nell' aumento dei tassi di interesse può
frenare la tendenza rialzista del prezzo del petrolio che genera inflazione.


venerdì 3 novembre 2017

L' SP500 in equilibrio sui debiti

Nel grafico dell' SP500 la curva arancione della trendline a lungo ci aiuta a vedere
che siamo su uno spike, quindi su una fase di massimo.
Mentre l' area in azzurro che è consistente nel segnalare la forza del trend, anche
se non è precisissima, segnala debolezza che fa pensare ad una fase laterale poco
rialzista dell' indice, quindi ad una fase laterale.
Anche quest' ultimo rally ha visto un contributo importante sia dei margin debts,
come evidenziato dal secondo grafico, e dal deficit di bilancio US al -3,5% che
sta generando o meglio finanziando una crescita del PIL di circa il 3%, ricordo
che il rapporto debito PIL americano è al 106%.
Sorgono allora le seguanti domande: il deficit di bilancio US continuerà anche
con il governo repubblicano che sta pensando di tagliare dei tax credit, compreso
quello sull' acquisto di auto elettriche, ed altro?
Inoltre come l' aumento dei tassi della FED ed il suo progressivo anche se lento
rientro dalla QE come incideranno sui margin debts?
Per ora mi fermo dell' indicazione che la tendenza alla crescita degli indici di Wall
Street sta rallentando ed osservo la loro evoluzione, compreso il rally di Natale.







mercoledì 1 novembre 2017

I nuovi obiettivi dell' FTSE MIB

Oggi l' FTSE MIB ha superato l' Obiettivo/Resistenza di 22.800 ed i nuovi
obiettivi resistenza sono: 23.600, 24.100 e 24.800 con due nuovi limiti che
sono evidenziati dal MACD (TLCD). Grafico aggiornato oggi alle 14:00.