martedì 28 aprile 2015

Il Nasdaq prevede una correzione?

Il Nasdaq sta di nuovo generando delle divergenze che possono 
essere l' indicazione che una correzione stia per arrivare. 
Infatti ai rialzi dell' indeice con il Frattale che scende le probabilità 
di una correzione sono altissime. 
Il mio Blog tutti i giorni analizza 4 indici, l' FTSE MIB, il DAX, l' 
SP500 e l' HSI (Cina) per individuare la tendenza dei mercati.



lunedì 27 aprile 2015

Netflix è sulle montagne russe

Netflix è il servizio di streaming più famoso al mondo e l' azione ha un andamento
decisamente singolare che richiede di selezionare degli indicatori statistici specifici.
Il Trend di medio periodo, in verde nel grafico, ci consente di individuare i doppi
minimi a cui seguono dei rally rialzisti decisi.
Durante i rally una linea tracciata all' esterno dell' onda dei minimi, in arancione nel
grafico aiuta a trova i massimi e quindi a prendere profitto.
Infine il Trend Medio, sempre la linea verde sul grafico, sui massimi genera delle
divergenze a cui seguono delle decise prese di profitto fimo ad un doppio minimo
della linea del Trend dove si può riacquistare.
Va notato che malgrado il titolo sia sulle montagne russe negli ultimi 15 mesi gli
indicatori statistici hanno consigliato 5 acquisti e 5 vendite, una operazione ogni
mese e mezzo, non è certo un titolo per timidi.


domenica 19 aprile 2015

La Grecia ed il PIL U.S.

Il debito Greco e della crescita del PIL in U.S. sono dei problemi ricorrenti.
Ricordo il 15 aprile 2010 quando SP&500 segnò un massimo a 1.221 punti
tra problemi del debito Greco ed una bassa crescita del PIL U.S. e questi 
sono gli stessi problemi che abbiamo oggi, la FED di Atlanta ha stimato il PIL 
U.S. del primo trimestre a +0,01 
Allora molti prevedevano che dopo un pò di correzione di aprile a maggio 2010 
ci sarebbe stato un massimo.
Nella realtà il minimo giunse il 2 luglio 2010 a 10.23 punti con un bel meno 
meno 15,6%.
Nel 2011 sempre per Grecia, l' Italia ed il PIL globale SP&500 perse il 19.4%.
Dalla tabella risulta che il trend a brevissimo degli indici è sul primo supporto
quindi è possibile un rimbalzo anche perchè ci sono notizie nuove. 
Infatti la Grecia la prossima settimana potrebbe ricevere dalla Russia dai 3 
ai 5 miliardi di Euro dalla Russia per la concessione di passaggio del gasdotto 
Turkish Stream ed in futuro altri 10 miliardi  dalla Cina per la concessione del 
porto del Pireo e come investimento nella rete ferroviaria.
Nel frattempo però il governo contro l' austeriry ha guadagnato una perdita
di incassi fiscali per cui Moody's ha declassato nuovamente il debito Greco.
Ossigeno dalla Russia e da Cina ed anidride carbonica dai contribuenti Greci
con la BCE che fa da croce rossa. 
Ma se in Grecia non recuperano il gettito fiscale perso e non fanno le riforme
vanno in dafault dopo avere consumato i soldi Russi e Cinesi.
Quindi con serenità procederemo con le indicazioni del Trend a brevissimo che 
è abbastanza flessibile per seguire queste fasi di volatilità.
Come risulta dai grafici le divergenze hanno configurazioni diverse però alle 

varie divergenze seguono sempre dei ribassi.
Vediamo allora l' impatto dei due problemi sul super rialzista indice DAX dove
le divergenze avevano già annunciato che c' erano problemi in maturazione.






giovedì 16 aprile 2015

L’ ottimismo di Wall Street

Come notiamo Wall Street è ottimista malgrado i dati macroeconomici non siano
confortanti e le trimestrali mediocri o quantomeno non in crescita.
Il Russell 2000 è l’ indice più positivo con un premio sulla crescita nel 2015 rispetto
All’ SP500, mentre nel 2015 il down Jones Transportation è diventato negativo.
Cosa significa questa situazione dicotomica lo ha spiegato Merill Lynch in base ad
osservazioni che partono dal 1960 e terminano appunto ai giorni nostri.
All' inizio di una contrazione di profitti corporate US, come quella in corso, le borse
non cadono e nel 60% dei casi guadagnano ancora mediamente il 2% perché c’è
l’ ottimismo che il problema si risolva rapidamente.
Quindi l’ SP500 può salire anche fino a 2130 e 2150 punti, questa è una probabilità
da verificare con controlli giornalieri come fa il mio Blog Servizio Clienti.
Attenzione però che se la contrazione dei profitti continua ed il Transportation rimane
negativo allora si va alla correzione e questo ML prevede possa accadere più in là.
Quanto più in là ci può aiutare l’ osservazione che il Russell 2000, l’ indice leader del
rialzo, è costruito con opzioni che hanno scadenze trimestrali e le prossime sono il 
16 maggio ed il 20 settembre. Sono solo punti di controllo ma possono aiutare.





martedì 14 aprile 2015

Il Dow Jones Industrial ed il Transportation

Inizio con il Dow Jones Trasportation che dopo il massimo di fine anno è diventato un
pò ribassista assieme al suo Trend e quindi non riporta alcuna divergenza.
Troviamo invece divergenze negli Indici Dow Jones ed SP500 con il loro Trend, inoltre
dopo il massimo di metà marzo gli indici non riescono a trovare la forza per formare dei
nuovi massimi.
Secondo il Dow Jones, che è l' ideatore degli indici, una divergenza tra l' Industrial in
fase rialzista ed il Trasnsportation in fase ribassista porta poi ad una correzione come sta
ora avvenendo da metà marzo.
Infatti se il Transportation è ribassista indica rallentamento dell' economia che poi andrà
a coinvolgere anche l' Industrial.
Inoltre negli ultimi giorni l' indice di Hong Kong come nell' ottobre 2007 ha avuto un 
forte rialzo a conferma che i rialzi possono terminare con uno spike, un culmine come
è avvenuto al DAX che ultimamente è salito piramidale.



giovedì 9 aprile 2015

L' SP500 non ha Trend

Oggi analizzo l' SP500 con il Trend a Medio e la Trendline che solitamente aiutano
ad individuare i minimi dove investire ed i massimi dove prendere profitto.
Come evidenziato dal grafico l' SP500 ora non ha più in Trend ma delle oscillazioni.
Questa fase convulsa era stata anticipata dall' inizio del 2015 da alcuni veloci Trend
che seguivano alle prese di profitto che seguivano ai massimi attorno ai 2.100 punti.
Questa non è certo una situazione statistica rassicurante anche considerando che la
visione dei profitti delle società americane riportata da alcune banche Americane è
di tipo "recessivo", cioè i profitti per il 2015 sono visti in discesa. Buona giornata.


lunedì 6 aprile 2015

Il trend di Intesa Sanpaolo

Oggi prendo in esame la tendenza di Intesa Sanpaolo perchè il titolo aveva
realizzato un minimo a metà ottobre 2014 da dove aveva iniziato una fase
ascendente dovuta ai risultati dell' azienda.
Intesa Sanpaolo si aveva dimostrato una tendenza più forte di altre banche
che avevano realizzato un minimo successivo.
Per la precisione altre banche avevano realizzato un nuovo minimo all' inizio
del 2015 alla conferma della quantitative easing della BCE e delle proposte
del governo di trasformazione delle banche cooperative in SpA.
Quindi per comprendere le potenzialità del trend in atto sul nostro FTSE MIB
Intesa Sapaolo risulta esse più indicativa perchè il suo trend rialzista risulta
più consistente e meno affrettato.
Come evidenzia il grafico il titolo Intesa Saapaolo risulta essere in una fase di
Massimi di Ciclo e quindi con limitate aspettative di ulteriori rialzi.
Anzi un qualche aggiustamento farebbe bene al Trend e poi si vedrà, a meno
che non giungano ulteriori di novità eclatanti.


sabato 4 aprile 2015

La diagnosi dell' SP500

Oggi prendendo in esame il grafico dell' SP500 e ne traccio una diagnosi statistica che
tiene conto anche del deludente Job Report di venerdì.
1) nel grafico si può notare una lunga divergenza tra i massimi del Trend e la Trendline
dovuta soprattutto alla contrazione dei profitti delle socvietà petrolifere.
2) poi la recente difficoltà della crescita della TrendLine perchè in una economia globale
minori profitti degli stati produttori di petolio si traducono in minore domanda di beni e
quindi nella contrazione dell' attività economica globale.
3) Infine la rottura della dinamica rialzista del trend a brevissimo dovuta all' aumento a
fine marzo dei riscatti dai fondi di investimento Americani.
In questpo quadro non c'è da sorprendersi se venerdì è arrivato un Job Repost US con
la metà degli occuapti previsti che certifica il rallentamento economico globale e che ha
madato in negativo i futures US.
Possiamo concludere che è ingenuo pensare che i tassi a zero risolvano tutti i problemi
dell' economia, anzi ne generano di nuovi prevedibili perchè anche in economia, come
nelle altre cose di questo mondo alla lunga paga l' equilibrio mentre gli eccessi portano
a risultati negativi indesiderati.
L' eccesso di liquidità è comparabile alla costruzione di un motore per auto con un turbo
sovra dimensionato, per un pò va benissimo, poi cede.
Ora una soluzione al problema può essere che qualcuno chiuda dei pozzi di petrolio ma
in un mondo dove il denaro non costa conviene ricorrere al Chapter 11 come ha già fatto
Quicksilver Resources e poi continuare.
Infine il 9 aprile c'è una scadenza di restituzione soldi della Greci all' FMI che se non è
rispettata, come prospettato a Varifakias, manderebbe la Grecia in dafault; vedremo.
Comunque Buona Pasqua a tutti ed anche buona pasquetta.



mercoledì 1 aprile 2015

L' SP500 si è inceppato?

Ieri sera la dinamica di rimbalzo del trend a brevissimo dell' SP500 si è inceppata
ed ha prevalso la tendenza al ribasso dei massimi dei Tred a Medio ed a Lungo.