sabato 29 novembre 2014

Il Nasdaq in ascensore

Nel Nasdaq100 in quest' ultimo rialzo la TrendLine va a toccare per ben
due volte la linea dell' Onda dei massimi esprimendo così tutta la forza
di questa fase rialzista.
Inoltre il Frattale a Lungo una volta raggiunto il massimo non ha avuto
alcun cedimento che potesse produrre una divergenza.
In questo quadro tecnico ad un eventuale aggiustamento è probabile che
segua un nuovo massimo almeno marginale.
Quindi se nel brevissimo non ci dovrebbero essere dei problemi va notato
che il trend rialzista di Wally ha recentemente aumentato le oscillazioni e
per il 2015 è lecito attendersi una continuità di consistenti oscillazioni.
Allora non dimentichiamo ma anzi ricordiamoci degli Stop Loss perchè
in questi andamenti piramidali è difficile intercettare i cambiamenti di
tendenza ad esempio da rialzista a ribassista.
Cambiamenti che posso materializzarsi anticipati solo da piccoli segnali
sul Frattale a cui non si dà peso.


giovedì 27 novembre 2014

L' SP500 ipercomprato

Ecco il grafico dell' SP500 iper comprato ma che per fine 2014
potrebbe raggiungere i 2.150 punti e se in mezzo ci fosse un pò
di aggiustamento si aprirebbe una bella opportunità.


venerdì 21 novembre 2014

Le recenti incertezze dell' SP500

Nelle tre linee del grafico dell' SP500 sono espresse tutte le opportunità
e le incertezze recenti dell' indice.
La linea verde del Trend Medio è su un massimo storico e vede poche
possibilità di ulteriori rialzi, però la linea arancione del Trend Primario
vede la possibilità di un massimo a 2.145.
Infine la linea azzurra del Frattale Espanso guarda verso il ribasso per le
difficoltà dell' indice di costruire sistematicamente minimi e massimi in
crescita come prevede un trend rialzista: divergenze ed incertezza.


domenica 16 novembre 2014

L' FTSE MIB a metà novembre 2014

L' FTSE MIB dal minimo del 2012 ad oggi quando è alla ricerca di un
nuovo supporto, fino a che punto dovrà scendere?


venerdì 14 novembre 2014

Il Dow Jones guida il rialzo

Come evidenziato nel grafico dopo il minimo di inizio febbraio i valori
massimi del Trend Medio del Dow Jones sono costantemente saliti e
la volatilità delle Onde sui massimi è rimasta poco sopra il 3% fino al
massimo di settembre.
Su questo massimo invece è salita fino al 5,55% di ieri con un aumento
del 66,7% sul massimo del gennaio 2014.
Ora se il trend sui massimi è ben impostato al rialzo perchè ad ottobre c'
è stato un minimo sotto il trend e la volatilità è salita mentre la festa
della liquidità continua?
I problemi che hanno portato alla rottura al ribasso del trend dei minimi
ci sono ancora tutti, la questione Ucraina ed i conflitti in Medio Oriente
che rallentano il commercio mondiale ci sono ancora tutti.
Ieri i sussidi di disoccupazione in U.S. sono saliti ben oltre le aspettative
e se continua così il prossimo job report potrebbe essere problematico ma
le aziende fanno profitto.
Ma questi e soprattutto i prossimi profitti possono giustificare continui
incrementi della borsa Americana che molti descrivono come inarrestabile?
Giusto per la cronaca il 5,55% di volatilità delle bande su questo massimo
è superiore al valore del 2.000 e del 2.007 ma inferiore a quello del 1.929.
Il Dow Jones dal massimo del 1.929 a 391 punti fino ai 17.653 punti di
oggi è sempre cresciuta anche con grandi oscillazioni.
Ma attenzione che l' indicatore di volatilità ci sta avvisando che maggiore
volatilità verso il basso è in arrivo una, poi chissà quanto in alto saranno
le migliori borse tra 10/15 anni a ricordiamoci anche che il tempismo è
essenziale per continuare con i profitti.







martedì 11 novembre 2014

Alibaba: l' e-commerce in Cina

Alibaba, la principale società di e-commerce in Cina ha debuttato
a Wall Street il 19 settembre a 92,7$, ha poi realizzato un minimo
intraday il 14 ottobre a 83,22 e ieri ha chiuso a 119,2.
Una bella performance del 43,2% dal minimo, ma nel frattempo
la volatilità delle Onde, distanza tra le onde, è salita al 12,22% un
valore decisamente alto come è alta in tutta Wally.
L' elevata volatilità è un segnale di instabilità, quindi vedremo se
e come si manifesterà, intanto buon Stop Loss calcolato dal TS!


domenica 9 novembre 2014

Nuove prese di profitto sul Nasdaq?

Nel grafico del Nasdaq100 possiamo notare che il rialzo fino
al settembre 2014 è avvenuto con il controllo della volatilità
(distanza tra l' Onda dei Massimi e quella dei Minimi).
La sequenza di rialzi e ribassi è contenuta fino al minimo di
ottobre quando il Nasdaq100 ha perso l' 8,2% a cui è seguito
un deciso rimbalzo che ha portato ad un forte aumento della
volatilità ma senza portare sui massimi il Frattale che segnala
già il pericolo che un' altro aggiustamento sia in costruzione.
I Trend sono ancora positivi anche se i Cicli segnalano già il
mercato iper comprato.
Considerate queste indicazioni contraddittorie ho condotto
una approfondita analisi dal 1.990 ad oggi sia sul Nasdaq100
e sull' SP500 che è più inclusivo.
Ebbene, SP500 tra i 2.030 punti, dove siamo ora, ed i 2.130
raggiunge una valutazione equivalente a quella del massimo
del marzo 2.000.
Non c'è da preoccuparsi per ora in Nasdaq100 ha fermato la
crescita e dà segnali di iper comprato, "allacciate comunque
gli Stop Loss al conto per sicurezza".


sabato 8 novembre 2014

Un' anatra zoppa dal Lussemburgo?

Come possiamo osservare nel grafico la crescita del PIL del Lussemburgo,
a parte il 2008 ed il 2009 è stata sempre su valori interessanti ed invidiabili
per l' Italia e molti altri paesi.
La crescita è stata ottenuta con un incredibile rapporto debito PIL del 23,6%
e permette una tassazione sulle vendite del 15% contro il nostro 22%.
Una situazione invidiabile in cui tutti vorremmo vivere ottenuta molto per
l' accorta politica fiscale di stipulare accordi che consentono alla aziende di
prendere poche tasse in Lussemburgo e di non di pagarle nel paese di origine.
In sostanza una elegante politica di elusione fiscale promossa e sviluppata
abilmente dal neo presidente della Commissione EU.
Ma le vittime della elusione non sono d'accordo ed ad esempio il ministro
delle finanze tedesco vorrebbe cambiare con una legge che impedisca queste
pratiche che danneggiano i partecipanti alla comunità.
Ora c'è da chiedersi se il Presidente della Comunità Europea non possa avere
delle resistenze a togliere i vantaggi al suo Lussemburgo e se quindi non sia
un' "anatra zoppa"?
Quindi o agisce subito contro le leggi e le pratiche che ha portato avanti per
anni contro la comunità fugando così i dubbi che sia un' anatra zoppa oppure
forse farebbe meglio a cambiare mestiere.


venerdì 7 novembre 2014

L' SP500 verso nuovi massimi?

Il principale indice Americano SP500 ha superato l' ostacolo delle elezioni
americane e la resistenza posta a quota 2.020 punti e ieri ha chiuso a 2.031.
Ora ha quasi tutti gli indicatori di Trend e di Ciclo positivi ad eccezione
del Ciclo a Breve che vede il mercato iper comprato.
Le Bande di Oscillazione hanno un valore di distanza tra loro, quindi di
espansione che indica volatilità, del 5,32% contro un valore i prossimità
del precedente massimo del 3,12%.
Però le Bande hanno ancora spazio di espansione se sono confrontate con
i valori storici e questo significa possibilità di nuovi massimi.
Il Frattale invece che vede la dinamica di borsa con l' occhio del trader è
di nuovo in diminuzione, come sul precedente massimo.
La diminuzione del valore del Frattale ci ricorda allora che dopo eventuali
nuovi massimi e prima di Natale ci può essere una nuova correzione grande
o piccola che sia.
Un presidente Democratico con una camera e senato repubblicani possono
anche far pensare buon appropriato Stop Loss e buona giornata a tutti.


domenica 2 novembre 2014

Mercati alla prova del 9

Il mercato Americano dal 19 settembre al 15 di ottobre è sceso per
paura di un rallentamento del' economia globale.
Poi invitato dalla FED, come avesse preso un veloce ascensore in
15 giorni si è portato a ridosso dell' ultima Trend line rialzista.
Nel grafico notiamo che subito il segnale di Trend ha dato il segnale
di acquisto seguito che è stato seguito da quello del Ciclo.
Veramente spettacolare, ora per mantenersi su questi livelli i mercati
i mercati hanno bisogno di conferme positive dalle notizie politiche
ed economiche.
Ad esempio a breve ci sarà una verifica elettorale che i democratici
favorevoli alla politica di continuità dei tassi bassi devono vincere,
poi naturalmente ci sono i job report che non debbono gettare dubbi
sulla crescita dell' economia globale.
Quindi serve molta attenzione a come le notizie che si susseguono
orienteranno le borse che per confermarsi rialziste hanno bisogno
di cresce almeno del 3% anche a novembre e di stabilizzarsi.