sabato 30 agosto 2014

Il rialzo di Hewlett Packard

Ecco il grafico della Hewlett Packard visto con una curva a lungo termine.
La parte sinistra mostra il declino del valore della società dal 2010 fino al
novembre 2012, in questo frangente il Trend è molto frastagliato e sconsiglia
 acquisti se non per trading a breve.
Poi il Trend risale e dà 3 indicazioni di acquisto e la linea verde anche ora
sovrasta quella rossa indicando positività. Le bande di Bollinger aiutano
ad individuare massimi e minimi e compressioni ed espansioni.
Ora siamo su un massimo con l' espansione della Bande e gli oscillatori al
massimo come quasi tutta Wall Street. Continuerà?
Cerchiamo di capire il mercato con i suoi indicatori ed avremo la risposta.


giovedì 28 agosto 2014

Le divergenze dei Dow Jones e la politica

Il grafico del Dow Jones Industrial ci mostra che dal luglio 2014 
si sta formando un divergenza tra l' andamento dell' indice ed il 
Frattale che tra fine luglio e l' inizio di agosto ha dato origine ad 
un piccolo aggiustamento. 
Poi sia l' ' indice che il Frattale non sono riusciti a i problemi 
produrre nuovi massimi, anche se per poco. 
Il Dow Jones Transportation che aveva generato un divergenza 
ad inizio anno ora ne propone una più consistente.
Del resto i problemi politici tra Russia ed Ucraina ed in Medio 
Oriente non solo non sono migliorati ma peggiorano. 
Certo la liquidità a Wall Street è tanta ma l' ottimismo è offuscato
e quindi è lecito aspettarsi un bel aggiustamento, il Blog è cash.



mercoledì 27 agosto 2014

Il DAX al test di rimbalzo di Fibonacci

Il DAX ha realizzato un massimo intraday a 10032,3 il 3 luglio 2014
che è stato seguito da una correzione che è terminata con il minimo di
8903,5 l' 8 agosto.
Il test di Fibonacci al 61,8% di rimbalzo dal minimo si colloca a 9601
punti mentre oggi il DAX per ora ha fermato al sua corsa appena sotto
a 9598,5 punti.
Riuscirà il DAX a superare i 9601 punti del test di rimbalzo al 61,8%
 per ricandidarsi poi come indice rialzista?
Seguiamo l' evoluzione del Mercato ed il Mercato ci darà la risposta.


lunedì 25 agosto 2014

Se Wally rialza l' Europa rimbalza

Se a Wall Street l' inseguimento al rialzo dei prezzi continua l' Europa
non può che seguire rimbalzando anche se le notizie economiche non
sono buone. Anzi in Europa ogni ribasso attorno ed al di sopra al 10%
è una opportunità di acquisto. Infatti dopo un ribasso dal 10%  ed oltre
i listini sono rimbalzati ed i segnali di trend sono diventati positivi, cioè
le linee verdi dei trend sovrastano quelle rosse del segnale.
Come spiegare questa visone semplicistica?
Semplice la Banca Centrale
Europea risolverà il problema della recente stagnazione con nuovi stimoli.
Detto fatto i listini rimbalzano ed in assonanza con Wally ritornano ad
inseguire il rialzo dei prezzi che è l' obiettivo reale del movimento.
Poi si vedrà se e quando le divergenze tra i Frattali e gli indici o le azioni
porteranno a qualche correzione più sostanziosa.


domenica 24 agosto 2014

Dallo Zero Base Budgeting alla Spending Review

La Spending Review tra origine dallo Zero Base Budgeting che è una processo
di controllo e pianificazione dei costi aziendali iniziato negli anni 1960 in Texas
Instrument. Nel settore pubblico americano fu introdotto nel 1973 da Jim Carter
quando era governatore della Georgia e successivamente nel 1977 da Presidente
Jim lo applicò a tutto il settore pubblico.
Diversamente dalla metodologia di budget tradizionale che tende ad estrapolare
il passato lo Zero Base Budgeting a la Spending Review tendono a rivedere la
struttura dei costi per  raggiungere i risultati con livelli di spesa alternativi spesso
sotto l' attuale livello di costo.
Diversamente dal budget tradizionale ed del processo di taglio di costi lineare la
Spending Review entra nel merito del processo di formazione del costo e formula
proposte di cambiamento per ridurre appunto i costi. Se in Italia è un processo
nuovo nel mondo ha 40 anni ed osservando l' andamento dei costi del settore
pubblico dei paesi che lo hanno applicato il risultato è stato più che positivo.
Con la Spending Review il settore pubblico non sottrae risorse alla crescita dell'
economia anche se può generare della impopolarità tra i politici e non porta i voti
che una spesa a pioggia può generare.
Ma una sistematica applicazione della Spendig Review, un processo consolidato
da 40 anni, non fa nemmeno crescere un mostruoso debito pubblico come quello
che abbiamo in Italia. Il problema del mostruoso debito pubblico Italiano prima
o poi va affrontato sicuramente con una Spending Review più energica di quella
già ipotizzata e forse anche con un ristrutturazione del debito stesso.
Ai politici Italiani ed all' Europa l' ardua sentenza, do ut des?

sabato 23 agosto 2014

L' SP500 sta per correggere?

Il Frattale è anche un indicatore di forza relativa e quando scende
mentre l' indice o l' azione salgono c'è poi una correzione piccola
o grande che sia.
Il primo grafico dell' SP500, che ha i valori dell' indice in salita e
quelli del frattale in discesa mostra chiaramente questo fatto che
si è avverato negli ultimi 2 mesi.
Ora l' indice di nuovo ha appena raggiunto un nuovo massimo ma
il frattale ha generato un valore inferiore al precedente.
Il secondo grafico evidenzia che questa fatto nel 2013 è avvenuto
ben 3 volte e quindi ora è molto probabile che avremo un nuovo
aggiustamento.
Prepariamoci perchè ora le probabilità sono verso una piccola o
grande discesa e per i listini Europei che sono già in correzione
difficilmente sarà festa.





venerdì 22 agosto 2014

Finalmente il ritorno di Hewlett Packard

Finalmente il ritorno di Hewlett Packard alla crescita dei ricavi
nel settore dei Personal Computer e soprattutto alla volontà di
investire nel software che aveva abbandonato e questa scelta le
aveva causato diversi problemi.
Fa piacere ritrovare una delle società leader nella tecnologia che
 ritrova la volontà di competere ai massimi livelli del mercato.
Il grafico evidenzia quanto fosse stata profonda la crisi che aveva
colpito la società che però sta riprendendo ed il frattale calcolato
a 5,5 anni mostra che ha ancora molto spazio di recupero.


giovedì 21 agosto 2014

FTSE MIB sul primo obiettivo di rialzo

Oggi l' FTSE MIB, che aveva i segnali di acquisto verdi sull'
indicatore di trend e sul ciclo, ha raggiunto il primo obiettivo
di rialzo/rimbalzo a quota 20.000 punti.
L' FTSE MIB avrà poi la forza di proseguire fino al secondo
obiettivo verso i 21.000 punti o quasi?
Chiediamolo a Wall Street che oggi ha tutti gli indicatori sia a
breve che a medio, a lungo e lunghissimo periodo al massimo.
Ora è possibile sia una prosecuzione del rally che un piccolo
aggiustamento prima del prossimo rally, attendiamo la FED.


mercoledì 20 agosto 2014

Il Nasdaq e la fiducia

Il Nasdaq rappresenta la fiducia che un flusso di denaro continui
ad arrivare al mercato, che le aziende continuino ad incrementare
i profitti che la politica sia stabile e che la situazione internazionale
sia gestibile senza troppi conflitti.
Ma attenzione agli inconvenienti come l' inverno 2014 che è stato
molto freddo ed ha condizionato l' economia ed ora la situazione
internazionale che ha creato incertezza che nel grafico è identificata
dalla divergenza tra il Frattale ed il Trend.
Se le condizioni di fiducia persisteranno assisteremo anche a nuovi
rialzi altrimenti è probabile una correzione.
Infine ricordiamoci che uno Stop Loss opportunamente calcolato
salva il conto corrente.


venerdì 15 agosto 2014

Il crollo del DAX

Ieri sul Blog riservato avevo consigliato di non investire sul DAX. 
Oggi mentre segnalavo che il DAX era sulla prima resistenza 
di 9,308 l' indice DAX è crollato sotto le notizie dei venti di guerra
provenienti dall' Ucraina. 
Le resistenze ed i supporti non si sa mai come si risolvono.





Il rimbalzo del DAX

Il DAX ha trovato supporto sulla linea dei 9.000 punti e
del Trend Medio vicino allo zero ed è rimbalzato ed ora
è sulla prima resistenza.
Le notizie economiche non sono buone ma con tutta la
liquidità che c'è vale il ancora principio che ogni (giocata)
lasciata è persa. Approfittatene fino a che siete in tempo.


I fondamentali di Wall Street

Wall Street risale anche se l' economia rallenta mentre i rapporti fondamentali
delle prime 1.500 società americane superano quelli del gennaio 2000 quando
la bolla delle società di Internet era al suo massimo.
Anche il Trend calcolato a 5,5 anni è sui valori massimi quando lo si confronta
con i valori massimi del 1.987, del 2.000 e del 2.07 a cui seguirono importanti
correzioni di mercato.
Cosa accadrà in futuro lo scopriremo un pò alla volta mentre ora vale la regola
che una tendenza è più probabile che prosegua piuttosto di cambiare ed almeno
fino a quando le condizioni di liquidità non si restringono.
All' inizio del 2.000 valeva il detto "che è bello vedere le azioni salire".





























lunedì 11 agosto 2014

Il rimbalzo dell' SP500

Il rimbalzo di venerdì di Wall Street  è avvenuto giusto sulla
linea dei minimi del Trend a breve dell' SP500.
Questo significa che chi l' ha organizzato ha delle intenzioni
rialzista serie e tanta liquidità.
Quindi non è un rimbalzo da sottovalutare ma da seguire con
attenzione ed adeguati e stretti Stop Loss fino a quando dura.


sabato 9 agosto 2014

L' FTSE MIB, Draghi e Renzi

Sono convinto che Draghi (BCE) riuscirà a convincere Renzi (PD)
a rientrare dal debito, ma non sarà ne semplice ne lineare.
Notiamo infatti le borse Europee hanno fermato il ribasso mentre
i rimbalzi sono stati contenuti se non ancora negativi.
Nel grafico notiamo che il Trend Medio in azzurro ha raggiunto lo
zero da dove poi l' indice seppur di poco è rimbalzato.
La linea gialla del Frattale ha invece ancora spazio per la discesa.




venerdì 8 agosto 2014

L' FTSE MIB, Draghi e la Troika

Inizio dalla politica e dalle aspettative che Matteo Renzi aveva creato
e che ora sembra siano cambiate altrimenti non realizziamo perchè l'
FTSE MIB stia crollando e lo spread stia risalendo.
Prima delle elezioni Europee Matteo affermava che "non lasceremo
debiti ai nostri figli" ed aveva obiettivi molto aggressivi come ridurre
far dimagrire lo stato e rendere il mercato del lavoro competitivo e l'
ambiente in cui operano le imprese semplificato.
A questo aggiunse diminuire le tasse, iniziando con gli 80 Euro e tutto
sembrava che quadrasse tanto che il PD superò il 40% dei voti.
Dopo le elezioni l' atteggiamento è diventato meno aggressivo tanto che
di recente Matteo ha affermato che non è in programma rientrare dal
debito e la riforma della pubblica amministrazione sembra un lavoro da
stagisti come se si avverasse il proverbio "chi va la mulino si infarina".
Ma allora come risolvere i problemi di fondo Italiani?
Draghi ieri ha paventato che gli stati debbano cedere sovranità forse
in favore della Troika che come le società di consulenza cercano di
risolvere i problemi di chi è fermo sui suoi centri di potere.
Molto presto vedremo se il temporeggiamento di Renzi prevarrà o se
prevarranno le istanze Europee di risanamento anche dell' Italia.
Qualcosa deve ben accadere altrimenti l' FTSE MIB continuerà nella
sua tendenza inesorabilmente ribassista con le curve degli indicatori
rosse che sovrastano quelle verdi, e la situazione internazionale ora
non aiuta, anzi frena le economie.




giovedì 7 agosto 2014

Una veloce analisi di Unicredit

Una veloce analisi di Unicredit: dopo la rottura del Trend Primario
il titolo ha avuto ancora la forza di raggiungere un doppio massimo
a cui è seguita la decadenza. Poi il Ciclo in fase negativa il ribasso
non è ancora terminato. Del resto il governo di sindaci e sindacalisti
prima delle elezioni avevano promesso niente più debiti per i nostri
figli ed ora temporeggiano in negoziazioni con l' Europa per non
rientrare dal deficit, nessuna discontinuità con il passato.


sabato 2 agosto 2014

I social networks: FB, LNKD e TWTR

Iniziamo da Facebook perchè ultimamente ha realizzato un nuovo
un nuovo massimo confermando così una tendenza rialzista.
Nel grafico si può notare che al massimo di marzo era seguita una
correzione del 21% però poi il trend rialzista era ripreso anticipato
dal Ciclo e confermato da altri indicatori tra cui il Frattale.
La fine dell' ultimo rialzo era stata segnalata anche dall' espansione
delle bande di Bollinger.
Facebook è in parte anche concorrente di Linkedin che dopo dei
risultati non brillanti a gennaio 2014 ha corretto del 37% da cui si
è parzialmente ripreso e ieri ha messo a segno un bel + 11,7 che
era stato preannunciato anche dall' analisi tecnica.
Infatti il grafico riporta sia il Frattale Extra Long che riprende dopo
un minimo ed i 2 segnali Long del Trend a medio termine.
Infine anche Twitter si è ripreso ma sia le Bande di Bollinger che il
Frattale segnalano che la festa possa essere finita e quindi risulta il
più debole dei tre social networks.