mercoledì 30 aprile 2014

Il Nikkei attende una correzione?

Il Nikkei ha un andamento ribassista dall' inizio dell' anno ed
oggi che era partito rimbalzando sta chiudendo in pari.
Forse in Giappone si attendono una correzione dei mercati
azionari Americani ed Europei?
Quantomeno non stanno rischiando un Long dove potrebbero
bruciare dei soldi.
A breve avremo dei chiarimenti anche perchè il Nasdaq è di
nuovo sotto alla media a 50 giorni che prima era un supporto
ed ora è una resistenza.






martedì 29 aprile 2014

Stop Loss e Trend

Con la borsa in laterale bisogna provare ad entrare Long rischiando di
perdere qualcosa se lo Stop Loss entra, fatto che non mi entusiasma.
A volte applico questa tecnica un pò rischiosa altre attendo che i segnali
di analisi tecnica ritornino positivi come sta accadendo oggi.
Anche se i segnali di analisi tecnica non sono proprio del tutti positivi, ma
giusto per la cronaca, gli stop loss avevano tenuto sia ieri, quando i segnali
di analisi tecnica ieri erano rimasti laterali, che oggi.
Per non rischiare di far perdere soldi non ho rischiato gli Stop Loss di ieri
ed oggi mi sono limitato a dichiararli oggi lasciando il rischio al cliente.
Dopo la chiusura di oggi l' obiettivo di rialzo per l' FTSE MIB è 22.370
punti prima di un aggiustamento se non scattano di nuovo gli Stop Loss.
Allora lo Stop Loss di oggi per l' FTSE MIB sarà 21.666, per il DAX...
e per l'SP500 domani.



venerdì 25 aprile 2014

State Sereni

State Sereni anche perchè sull' oscillazione di giovedì erano
entrati tutti gli Stop Loss ed il risultato di venerdì è ininfluente
sui profitti acquisiti del Blog.
La tendenza delle borse sta ritornando ribassista e questo era
stato anticipato dal Frattale a Lungo che è una curva puntuale
che è calcolata è su una distanza di tempo di quasi 13 mesi.
Questo fatto è molto evidente sul nostro FTSE MIB.


























Anche su Azimut, che era il leader dei rialzi sull' FTSE MIB, era
apparsa la divergenza tra l' andamento dell' azione ed il Frattale
che aveva anticipato la correzione.
Miracolo della statistica? No solo un costante metodo di ricerca.
























Fiat invece ha degli elementi statistici più consistenti tanto che
ha realizzato un massimo dopo quello dell' indice.
Quindi FIAT ha più forza relativa dell' indice ma non sfuggirà
alla correzione che si sta prospettando.


























Andiamo ora a Wall Street dove il Nasdaq aveva realizzato il
massimo all' inizio di marzo ed ora è alle prese con la media a
50 giorni che da supporto è diventata resistenza.
Forse ha ragioni da vendere Jim Cramer quando afferma che
nel Nasdaq ci sono "cannabis stock"?

























Anche questa volta come nel 2011 il Dow Jones Transportation
ha realizzato un massimo con molta volatilità dopo gli altri indici.
L' incremento della volatilità del DJT è registrato dal Frattale a
Lungo che da gennaio è rimasto sotto i massimi, come nel 2011.
Comunque "State Sereni" che le borse stanno seguendo la loro
strada lasciando lungo il percorso tutti gli elementi statistici per
capirle ed operare di conseguenza.






giovedì 24 aprile 2014

Facebook e Linkedin

C'è qualche relazione tra Facebook e Linkedin?
Ebbene si perchè di recente Facebook ha aperto un Blog anche
a pagamento dove puoi promuovere la tua attività professionale
come in Likedin ma a prezzi inferiori e meno rumore di fondo.
Il risultato è che Facebook sta mantenendo il trend, mentre le
quotazioni di Linkedin sono finite sotto alla media di 200 giorni.
Evidentemente Facebook sta portando vai business al costoso
Linkedin che ha un pubblico selezionato.
Mentre Facebook lavora sui volumi, quindi su scala industriale.





mercoledì 23 aprile 2014

Attenti a Nasdaq che ora è in test!

Il Nasdaq è riuscito a mantenere positiva sia la curva della media
a 200 giorni ed ora ha riportato in positivo la curva della media
a 50 giorni che ieri ha scavalcato..
Ora il Frattale a Lungo ha bisogno che il Nasdaq 100 si porti a
3780 punti, un +5,2%, per confermarlo rialzista.
Il Frattale come l' oscillatore Stocastico sono degli indicatori di
controllo della Tendenza.
E la Linea di Tendenza che sale dal minimo del 2002 ora sta a
2.858 punti e se il Nasdaq 100 non si confermasse rialzista la
linea azzurra di tendenza salendo potrebbe diventare il supporto.
Se ad esempio, come scrivono alcuni a Wall Street, il Nasdaq
100 ed il Composite stessero costruendo un movimento spalla
testa spalla, di cui non sono un esperto.
L' estate o l' autunno chiariranno? Penso proprio di si!


martedì 22 aprile 2014

FTSE MIB a 23.000 e DAX a 10.000?

Anche oggi gli Stop Loss hanno tenuto ed ora se i mercati
sono rialzisti vedremo il nostro FTSE MIB a 23.00 punti
ed il DAX a 10.000 punti.
Se invece gli indici non raggiungeranno questi valori in 15
giorni si porteranno dietro qualche divergenza e gli Stop
Loss si prenderanno il profitto iniziato la scorsa settimana.
Come nella vita in borsa bisogna avere una visione aperta
a diverse soluzioni.
Il Blog è Long dalla scorsa settimana poi si vedrà come e
se le borse riusciranno a risolvere le divergenze tecniche.






sabato 19 aprile 2014

Dove è diretto il Nasdaq?

Se a Wall Street alcuni vendono vende azioni c'è subito qualcun'
altro che è pronto ad acquistare.
Anche se questo meccanismo è oliato dalla QE2 ed è collaudato,
nell' ultimo mese e mezzo il Nasdaq100 ed il Nasdaq Composite
hanno assunto una tendenza ribassista che malgrado quattro forti
rimbalzi si è consolidata.
Ora il listino è sul quarto rimbalzo ma è ancora lontano dalla sua
tendenza di supporto che nasce dal minimo del 2002 e che lo ha
accompagnato negli anni fino a dispiegarsi in un super trend negli
ultimi 3 anni.
Sul secondo grafico il rally dà segnali di massimo ed inoltre ora i
profitti di molte aziende del Nasdaq non sono più all' altezza delle
aspettative degli analisti.
Questo spinge molti a prendere profitto e forse altri ad aumentare
i debiti di trading per sostenere il listino.
Però attenzione che nelle banche c'è ancora il risk management,
formato da statistici senza emozioni, che possono fermare i voraci
traders che difendono le loro posizioni.
Noi non possiamo fare il processo alle intenzioni ma come sempre
possiamo trarre profitto seguendo la tendenza del mercato.
Buona Pasqua a tutti e buona continuazione del 2014 che secondo
una rilavante banca di investimento americane ci fornirà interessanti
opportunità di investimento.



mercoledì 16 aprile 2014

Lo Stop Loss aveva annunciato il rimbalzo

Ieri il nostro FTSE MIB aveva chiuso a 20.817 punti ed
il calcolo dello Stop Loss per oggi aveva indicato 20.932
punti che indicavano una tendenza a breve Long.
Oggi l' FTSE MIB ha aperto a 21.060 punti ed ha avuto
un minimo a 21.049 entrambe superiori allo Stop Loss
che era stato calcolato.
Chi ha seguito le indicazioni del Blog Servizio Clienti ETF
ha guadagnato oltre il 3% sull' FTSE MIB senza prendere
dei rischi in anticipo ieri.

























Anche sul DAX il risultato è stato positivo, Stop Loss calcolato
ieri a 9.199, apertura di oggi a 9.252 e minimo di oggi 9.221 e
chiusura a 9.317.
Minor guadagno ma sempre a basso rischio sempre calcolato.
I segnali di Trend e di Ciclo permangono negativi, servono altri
rialzi decisi.

martedì 15 aprile 2014

L' SP500 salvato nell' ultima ora.

Ecco i grafici dell' SP500 che ieri ha iniziato un rimbalzo perchè
era sceso troppo velocemente ma mentre stava per chiudere in
negativo è stato salvato l' ultima ora.
Consideranta la buona oscillazione sull' SP500 ora è consigliabile
il daily trading usando lo stocastico in calce nel secondo grafico.



























Infine per mantenere la continuità delle quotazioni dell' SP500
ora sono tornati in auge gli eroi di questo video:
https://www.youtube.com/watch?v=7BxLY4QC5nA

domenica 13 aprile 2014

Fiat , Mercedes ed il Dow Jones Trasportation

Inizio ponendomi una domanda e se una domanda è ben posta la
risposta ci fornirà risultati significativi.
Qual' è l' indica di Wall Street che ha avuto la maggiore crescita
dal minimo del 2009 ed anche dal minimo del 2011?
La risposta, forse inattesa, è il Dow Jones Trasportatio che dal
minimo del 2009 al massimo recente è cresciuto del 2,58% e
dal minimo del 2011 al massimo è cresciuto del 91%.
Anche in Europa ultimamente nel settore delle auto, quindi sempre
del trasporto, abbiamo avuto dei risultati molto interessanti.
Fiat Auto ad esempio, dopo la conferma dell' acquisto di Chrysler,
ha avuto una impennata che ha appena sfiorato i 9 Euro.
Ma ora nel Trading System del Blog stanno apparendo dei segnali
di chiusura della posizione Long.
Siamo su un massimo di medio e lungo periodo o il titolo ha ancora
spazio di crescita?
O forse bisogna attende la formazione di una nuova isola?



La stessa domanda sorge osservando il titolo Daimler che poi altro
non è che il costruttore Mercedes, l' attuale leader in formula 1.
E' vero che in questa settimana il titolo ha pagato un sostanzioso
che ha influito sul trend ma gli indicatori non incoraggiano il Long.




























Infine ecco una prospettiva sul Dow Jones Trasportation dove il
Frattale rialzista sta perdendo forza, come nel Nasdaq nel 2000.
Oggi c'è la QE2, che non è un marchio di carburanti, bensì sono
sono soldi freschi buttati costantemente nel mercato per la sua
stabilità e la sua crescita anche se aumenta il rischio sui Bond.





venerdì 11 aprile 2014

Dov'è diretto l' SP500

Ieri a Wall Street è stata una giornata di Sell Off ed è quindi
quindi il caso di porci la domanda "dov'è diretto l' SP500"?
Il primo grafico riporta i Trend ed il loro segnale negativi.
Inoltre che le Bande di Bollinger sono ancora in una fase di
compressione e questo segnala che il movimento ribassista
in corso non è ancora completato.
Nel secondo grafico il Frattale a Medio 1 ha completato la
sua fase di ribasso, mentre il Frattale a Medio 2 ha ancora
diversa strada da percorrere prima di raggiungere l' area di
rimbalzo che è posta a 1.750 punti.
Quindi al momento, con i trend negativi ed il Frattale ancora
in fase ribassista, l' ipotesi più probabile resta la continuazione
del ribasso fino a 1.750, naturalmente con diversi rimbalzelli.
Poi bisogna sempre controllare tutti i giorni nel Blog Servizio
Clienti ETF se le tendenze in atto continuano fino a raggiungere
i loro obiettivi oppure cambiano il loro percorso.




sabato 5 aprile 2014

Le divergenze di Wally e l' FTSE MIB

I numeri del Job Report di febbraio non erano poi molto migliori
di quelli di ieri ma il Trend di Wall Street non riscontrava alcune
divergenza con il Frattale del Trader di lungo periodo.
Infatti ad ogni massimo dell' indice corrispondeva puntualmente
un massimo del Frattale.
Nell' ultimo mese invece erano comparse diverse divergenze tra
gli indici o le azioni ed il Frattale, un segnale che il Trend rialzista
aveva meno forza rialzista che non a febbraio.
A febbraio è seguito poi un aggiustamento mentre ora le borse
rischiano una correzione anche del 20/25%.
Infatti, l' analisi di variabilità individua i supporti del Trend dell'
SP500 il 25% sotto al recente massimo, in caso di correzione.
A Wall Street c'è già che ci spaventa citando l' analogia con il
rally 1982, 1987 e la successiva correzione del 1987.
Oggi però ci sono ancora le Quantitative Easing americana, in
fase di esaurimento, e la giapponese a cui si sta per affiancare
quella della BCE.
Tutta vitalità accolta con entusiasmo ieri dal mercato Europeo!
Ora passiamo in rassegna gli indici iniziando da quelli americani.
Sia sul Dow Jones Transportation che sull' SP500 dai grafici
emergono le divergenze di cui ho appena parlato.


 Nel Nasdaq invece era già iniziato il Profit Taking del rally ma
era in corso un rimbalzo improvvisamente troncato dal job report.

























Sul nostro FTSE MIB invece il Frattale del Trader a Lungo termine
ha disegnato un triangolo rialzista che però sta giungendo a termine.
Poichè in politica ci sono ancora molte promesse e pochi fatti non si
può affatto escludere della volatilità.
Forse è meglio seguire il Trend in atto a Wally del Profit Taking?







mercoledì 2 aprile 2014

Nuovo record di Azimut

Nuovo record di Azimut, la più grande società Italiana indipendente
di Promotori Finanziari.
Moltissimi guardano ai record di Wall Street ed ignorano quelli che
abbiamo in casa nostra.
E' il momento dei finanziari, vedi il caso della Banca Monte dei Paschi
di Siena lanciata verso il massimo a 2 anni, manca poco all' obiettivo.
Per il Monte dei Paschi di Siena la stima degli analisti varia da 0,11 a
0,22 Euro mentre ieri il titolo ha chiuso a 0,2821.
Arriverà a 0,31 Euro e stabilirà il nuovo record a 2 anni?