sabato 29 marzo 2014

L' FTSE MIB e Wall Street

Sul nostro FTSE MIB e sul DAX gli indicatori statistici sono
positivi anche se ci stiamo avvicinando a resistenze piuttosto
importanti sottolineate dai Frattali.
Il Nasdaq100 invece che era stato sottoposto a delle prese
di profitto ieri è rimbalzato su un doppio minimo del Frattale
a Brave e Medio termine.
I Frattali sono calcolati per individuare i punti di rimbalzo ed
eseguono quindi il loro compito.
Ma attenzione che sul Dow Jones Transportation il Frattale
calcolato sulle dimensione di Lungo periodo ha generato una
divergenza che significa problemi nel processo di cresita.
Questa divergenza è una difficoltà che l' SP500 potrebbe
superare qualora raggiungesse i 1.890 punti dimostrandosi
così rialzista.
Il Trend Follower non è un Guru, bensì è come un auditor che
deve verificare che tutti gli elementi che costituiscono il Trend
siano integri, poi il mercato è il Guru di se stesso.





domenica 23 marzo 2014

Le prese di profitto sul Nasdaq

Oggi parliamo di qualcosa di positivo; le prese di profitto in corso
soprattutto sul Nasdaq 100 che sono ben documentate nel grafico.
Nel grafico le Bande di Bollinger si sono espanse sul massimo ed
ora sono in compressione indicando la possibilità di ulteriori discese
le quali sono confermate anche dal Frattale a Breve e Medio termine
che è impostato al ribasso.
In questo quadro ribassista di medio periodo in settimana c'è stato
un rimbalzo a breve nella settimana che il Blog ha colto anche per
soli 3 giorni per realizzare un piccolo profitto in velocità.




Prese di profitto comunque non sono presenti solo sul Nasdaq 100
ma anche sul Nasdaq Global Selected Market dove ad esempio è
quotata l' azione Canadian Solar che come nel 2008 ha realizzato
una figura di doppio massimo.
Giusto per la cronaca, Canadian ha una volatilità 4,5 volte maggiore
del Nasdaq100, è un OTCM.
Da primo doppio massimo del 2008 è poi proseguito un robusto
ridimensionamento dell' azione e del mercato ed ora vedremo se
questa storia si ripeterà o se avrà ragione chi come Buffet vede un
proseguimento secolare del rialzo.
Noi possiamo solo seguire l' evoluzione con l' aiuto dell' analisi
statistica per trovare le indicazioni per fare profitto.

























Ma anche su Tesla, il produttore di auto elettriche premium,
il profit taking è iniziato, anzi forse appena iniziato.
Infatti gli indicatori statistici sia a medio che lungo termine
sono negativi e scoraggiano qualsiasi posizione Long.






sabato 22 marzo 2014

Levereging, deleveraging ed i temporali

Il nostro primo ministro Renzi, che è un ottimo venditore abilissimo
a spiazzare, forse pensa di acquisire molti consensi elettorali con
una operazione di leveraging sul debito pubblico al fine di diminuire
le tasse che in Italia sono eccessive.
Questa è una politica economico elettorale che è in atto da 20 anni
e come tutte le tendenze in atto è difficile da cambiare anche se come
in passato ha il sapore dell' assalto alla diligenza Europea.
Il nostro FTSEMIB è molto positivo perchè sono stati promessi tagli
alla spesa pubblica ed il processo legislativo sembra sotto controllo
a parte alcuni franchi tiratori.
Anche questo fa parte della nostra vita politica ed il nostro listino che
dal maggio 2007 si è più che dimezzato sembra molto appetibile.
Ora gli indicatori statistici sono tutti positivi ma il Frattale del Trader
ha i massimi in discesa che stanno per convergere con la linea dei
minimi e quindi può scoppiare un temporale ribassista.
Comunque questa settimana una 3 giorni Long l' abbiamo vissuta ed
ora il Blog è di nuovo cash.

























Il DAX che ha già iniziato un aggiustamento per dimostrarsi di
nuovo rialzista deve riportare il Frattale sui massimi altrimenti
rimane in down trend.











Anche la FED ha iniziato una politica di deleveraging della QE2,
cioè sta acquistando meno Bond dei mesi precedenti, e sull' SP500
i Frattali a breve mostrano già i primi segnali di debolezza del trend
rialzista mentre le Bande di Bollinger in compressione indicano un
probabile cambiamento di trend da rialzista a ribassista.
I segnali di debolezza sono ancora più evidenti sul Nasdaq dove
i semafori del Ciclo , del Trend e del Frattale ora sono impostati
per generare un temporale ribassista primaverile.



In Asia i mercati che destano  preoccupazione sono la Cina, dove
ai problemi di crediti scaduti delle banche si è aggiunta una politica
di riduzione dei debiti delle amministrazioni locali, cioè una politica
economica di deleveraging. 
L' indice è in down trend dall' inizio del 2014 ed i segnali statistici
sono negativi, quindi semaforo rosso.





Ieri a Tokio la borsa era chiusa ma anche qui il down trend
si è insediato e gli indicatori a medio vedono ulteriori ribassi.



























Buon fine settimana a tutti e per i temporali apriamo l' ombrello.

giovedì 20 marzo 2014

L' SP500 e la Signora Yellen

Ieri la Signora Yellen ha confermato il rallentamento invernale
dell' economia americana già osservata fa questo Blog e meno
male che questo Blog ha una buona vista.
Vista la frenatina invernale dell' economia la Signora Yellen ha
ritoccato la previsione di crescita dell' economia US.
Inoltre la Yellen ha confermato che la FED sta riducendo gli
aiuti all' economia fino a portarli progressivamente a zero.
Quindi ha confermato quello che in gergo è chiamato tapering.
La riduzione del tasso di disoccupazione non è più un obiettivo
prioritario e poi sembra che in un futuro non immediato i tassi
siano destinati a salire fino all' 1%, nulla di trascendentale.
L' SP500 che stava rimbalzando per tentare un ulteriore salita
ha ripiegato al ribasso facendo scattare lo Stop Loss di questo
Blog e ponendo termine con un piccolo profitto al Long deciso
questo sabato ed iniziato lunedì.
Gli indicatori statistici che non avevano fatto in tempo a dare
un segnale Long di periodo hanno ripiegato al ribasso ed ora
stanno indicano la possibilità di un aggiustamento.
Parlare di correzione è prematuro anche perchè la FED ha
previsto una ripresa della crescita dell' economia.
Da buon Trend Follower il Blog per ora dà indicazione cash!
Buona giornata a tutti.


mercoledì 19 marzo 2014

L' oro e la Crimea

L' oro dopo una ascesa aiutata anche dai venti di guerra in
Crimea che poi per fortuna non si sono materializzati ora è
in una fase di aggiustamento.
Ma se non rompe al ribasso 1.320 dollari l' oncia ha buone
possibilità di continuare il rally a medio termine.


martedì 18 marzo 2014

Bilancia Commerciale in positivo aiuta le borse

Gennaio per la Bilancia Commerciale dei paesi Europei non
è un mese favorevole ma questo gennaio ha chiuso in positivo
per l' Europa con il contributo Italiano al 41% del risultato.
Il dato Italiano risulta positivo soprattutto se confrontato con
il 2012 ed il 2013 quando la bilancia commerciale risultava
negativa mentre quest' anno è risultata positiva.



lunedì 17 marzo 2014

E' andata bene!

Sabato ho ipotizzato un Long sul Minimo del Frattale a Brevissimo
dell' FTSE MIB e sulla probabilità di continuazione del rimbalzo del
Frattale a Medio del DAX ed è andata bene.
Sta sera,dopo la chiusura, gli indicatori statistici sono migliorati.
Lo Stop Loss era stretto ed sta sera il calcolo dei nuovi Stop Loss
per le posizioni LONG li ha rivisti al rialzo per difendere il profitto.
Il Trading System prevede la manutenzione degli Stop Loss, poi fin
che la barca va lascia andare come canta la poetessa Orietta.



domenica 16 marzo 2014

La forza dell' export Europeo è la forza dell' Euro

Come al solito inizio con un grafico di analisi tecnica che
sottolinea il rafforzamento dell' Euro negli ultimi anni.
Poi segue il grafico della Bilancia commerciale Europea
che progressivamente migliora ed in buona parte spiega
la forza dell' Euro contro il Dollaro.
Il terzo grafico mostra che al contrario negli Stati Uniti
hanno una bilancia commerciale negativa anche se in
costante miglioramento.
Mentre in Cina sorprende il dato dell' ultimo mese che ha
creato non poca apprensione sulla crescita dell' economia.
E l' Italia come sarà messa? Come evidenzia il grafico sta
migliorando, sta ritornando la fiducia sul made in Italy e
speriamo che i politici la consolidino.
Più impresa meno spesa pubblica! E' un sogno!






























venerdì 14 marzo 2014

Un aggiustamento o una correzione?

Il Blog è cash perchè il Trading System del Bog è 3 volte più
veloce dell' analisi tecnica classica,infatti questo TS utilizza le
funzioni statistiche avanzate presenti anche in Excel..
Quindi quello che sta accadendo non ha impatto sui profitti
realizzati e sottolineo che 10 giorni fa avevo scritto che fino
all' 11 marzo Wal Street avrebbe tenuto.
Tutto ciò conferma che questo Trading System è strutturato
per investire comodamente seduti in salotto e senza ansie.
Ora quando inizia un movimento di ribasso ci si chiede se sta
iniziando un aggiustamento attorno al 5% o una correzione
superiore al 10%.
I problemi sul tappeto sono almeno 3 : i tassi US che dal
dal luglio 2013 sono saliti, la Cina che mostra di nuovo segni
di rallentamento e la Russia che di fatto ha invaso la Crimea.
Osserviamo allora negli indici l' impatto di questi eventi.

FTSE MIB: c'è grande entusiasmo perchè Renzi vuole ridurre
le tasse e mantenere gli impegni con la UE che deve cambiare.
Ma fino a che la UE non sarà cambiata non possiamo sapere
quali siano gli impegni da mantenere e non sappiamo se Renzi
e quindi noi avremo i circa 90 miliardi di Euro del suo piano.
Certo di costi pubblici da ridurre ce ne sono molti quindi si può.
Nel nostro FTSE MIB ieri gli indicatori erano peggiorati mentre
oggi sono finiti tutti in negativo malgrado il deciso rimbalzo dal
minimo di giornata, volatilità?
Bisogna anche considerare che il Ciclo a Medio è ancora nell'
area positiva e che tra i massimi ed i minimi del Frattale si può
intravvedere il disegno di un triangolo, quindi niente è definitivo.












Il DAX ieri è rimbalzato dopo che il Frattale a Medio termine
aveva toccato lo zero ed ha chiuso a +0,43% consolidando la
perdita del 7% dal massimo 17 gennaio 2014.
Siamo ancora nell' area di un aggiustamento.
Ma attenzione che ora massimi e minimi hanno una inclinazione
discendente e quindi bisogna essere cauti su un rimbalzo anche
perchè il DAX è esporta molto in Russia ed in Cina.














L' SP500 nell' ultimo anno e mezzo ha messo a segno un rally quasi
perfetto aiutato dall' espansione del debito pubblico US acquistato
in parte dalla FED ed anche in parte dalla Cina e così via.
Nel grafico del rally notiamo che le Bande di Bollinger nel massimo
dell' SP500 avevano raggiunto un massimo di espansione ed ora si
stanno contraendo e nello stesso tempo il segnale del Trend Composito
è diventato negativo.
Dal recente massimo ha perso solo il 2% ma non ci sono segnali di
inversione e quindi la maggiore probabilità è che scenderà ancora.




La Cina è in una fase di correzione con i segnali statistici ribassisti ed
il Ciclo a Medio sullo zero.
Se rompe la linea dello zero si va verso un minimo più basso 2014.


E per finire l' oro che mantiene la sua impostazione di tendenza
positiva a e conferma il segnale Long anche se Paulson non è
proprio d' accordo.
Bisogna seguire giornalmente per captare subito i cambiamenti.












giovedì 13 marzo 2014

L' oro consolida il trend positivo.

Dopo l' oblio l' oro fa capolino consolidando la crescita
con  un bel segnale Long che è in atto dal 23 dicembre.
Ieri l' oro ha superato la prima resistenza evidenziata nel
grafico storico dove ho segnato le prime 5 resistenze.
Il Trend Composito indica la terza resistenza a 1.480 è
quella più forte.
Naturalmente se il Trend rialzista non si ferma prima ad
esempio alla seconda resistenza.
Nel Blog Servizio Clienti ETF ho inserito anche l' oro
perchè in questa fase per un pò può essere interessante.
Non sono un esperto di oro quindi non riesco facilmente
ad individuare se i motivi della risalita siano solo nella
speculazione in cui tutto sale per cui sale anche l' oro o
se stia ripartendo un Trend positivo di medio lungo.
Seguendo con il metodo statistico lo scopriremo passo
dopo passo, intanto il segnale di Trend è positivo.


































mercoledì 12 marzo 2014

La Cina e la Germania guidano il ribasso?

Gli indici della Cina, che è la seconda economia mondiale,
e quello della Germania che è la quarta economia mondiale
sono in una fase di ribasso e potrebbero anche diventare la
guida di un ribasso generale.
Il motivo sta nella crescita della Cina che gli ultimi dati sull'
export hanno di nuovo messo in discussione.
Ciò coinvolge la Germania che esporta molto in Cina.
Inoltre la BCE non può perseguire una politica di espansione
del credito anche per la politica di controllo di bilancio della
UE che probabilmente renderebbe senza effetti una ulteriore
iniezione di liquidità nel sistema europeo.
In America infine i benefici della politica di espansione del
credito sembra siano giunti al termine e quindi anche li gli
indici stanno diventando incerti ad iniziare dal Nasdaq che
ha tutti gli indicatori statistici negativi, buona giornata.
































sabato 8 marzo 2014

Siamo su un massimo? E poi e poi direbbe Mina?

La settimana era iniziata con una flessione dei mercati che è
stata prontamente recuperata su molti indici.
Ora l' analisi statistica ci indica che probabilmente siamo su
un massimo, infatti venerdì sono scattati tutti gli Stop Loss
che per la verità erano stai impostati difensivi.
Come sta ora l' FTSE MIB? Sul nostro indice, che è stato
rialzista, va sottolineata che si è creata con l' andamento
ribassista del Trend e del Frattale che fanno ipotizzare un
probabile inizio di una correzione.
Troppa variabilità di un indice o di una azione possono poi
portare a significativi aggiustamenti.





Il super rialzista DAX nell' ultima settimana si è rivelato
invece ribassista e non ha generato un nuovo massimo,
anzi gli indicatori statistici sono ribassisti.
Forse gli investitori teutonici sono spaventati all' idea di
una possibile correzione dei mercati?



























Gli indici a stelle e strisce per ora fanno prevedere solo la
probabilità di una correzione tra 5 e 6% perchè in questa
settimana il Frattale del Trader ha raggiunto un suo tipico
valore massimo.
Così ha completato anche il ciclo rialzista dell' ultimo mese
senza generare divergenze che in genere anticipano delle
correzioni: santa liquidità che rimanda una correzione?
La FED continua a stampare moneta con energia e quindi
supplisce alle debolezze dell' economia.
Poi per bon ton affermano che le borse sono sottovalutate.
Potrà proseguire per sempre e nel mondo non ci saranno
più problemi? Seguiremo attentamente!


























La Crimea è il tipico caso dove un problema latente può
evolvere in modo inaspettato, speriamo che l' FMI e la
UE recuperino l' Ucraina nelle democrazie occidentali.







venerdì 7 marzo 2014

Ucraina: se scoppiasse la pace?

La Crimea è stata invasa pacificamente dall' esercito Russo,
il parlamento ha approvato l' unificazione con la Russia che
ha naturalmente accettato l' idea.
A breve ci sarà il referendum per l' annessione della Crimea
alla Russia e con la popolazione principalmente filorussa ed
i russi che hanno inviato l' esercito la Crimea finirà annessa
alla Russia con il 95% delle probabilità.
Considerata la disparità militare l' Ucraina può solo assistere
alla scippo e dovrà curarsi dei suoi debiti che non sono poi
un problema irrisolvibile.
Infatti il rapporto debito pubblico / PIL dell' Ucraina è del
36% contro il nostro 132,6% ed il PIL Ucraino cresce del
3,7% ma i tassi di interesse a breve in Ucraina sono al 6,5%
contro il nostro 0,25%.
Inoltre le banche in Ucraina prestano soldi a medio termine
al 13,4%, questa è almeno la Bank Lending Rate rilevata.
Una tale disparità di tassi di interesse dipende da una struttura
del debito sfavorevole all' Ucraina e ad un sistema bancario
non proprio efficiente.
Il recente intervento dell FMI e della BCE potranno portare
dei vantaggi finanziari all' Ucraina e legarla all' occidente.
Di conseguenza in quell' area potrebbe scoppiare la pace.

mercoledì 5 marzo 2014

Dopo questo massimo aggiustamento o correzione?

Come previsto dai due oscillatori che lunedì erano andati a zero
sull' FTSE MIB e sul DAX ieri i mercati sono rimbalzati.
Alla fine il poderoso rimbalzo è riuscito a mandare il Frattale del
Trader a Lungo sui massimi sia di SP500 che del Nasdaq.
Quindi il processo di rialzo si sta concludendo normalmente con
gli indicatori sui massimi e senza divergenze.
Come previsto ieri l' FTSE MIB si è dimostrato rialzista ed ha
ancora spazio per salire sia per il Frattale del Trader che per l'
indicatore ciclo medio.
Ma attenzione che i rialzi terminano in un apice (spike) come
quello a cui stiamo assistendo e che oggi manda in positivo l'
Asia che scommette su una rapida soluzione della crisi Ucraina
e presume l' attivazione di una politica espansiva della BCE.
Siamo sui massimi e quindi c'è ottimismo altrimenti saremo su
un minimo.
Ai massimi delle borse segue un aggiustamento o una correzione
e considerando l' andamento degli indicatori tecnici è prevedibile
un semplice aggiustamento da dove il trend rialzista riproverà a
ripartire. Per ora non ci sono elementi che facciano pensare ad
una correzione come avevo scritto di recente.
L' economia è peggio delle previsioni ma il trend, fondato anche
sulla speranza, è ancora in atto, bello in piedi.
Comunque nell' eventualità di indicatori negativi è opportuno
chiudere le posizioni Long ad attendere nuovi segnali Long.
Da Trend Follower io mi concentro sull' analisi del trend, quindi
anche sulle convergenze o divergenze, rialziste o ribassiste tra l'
indice ed i sui indicatori.




lunedì 3 marzo 2014

La statistica batte gli entusiasti

Una piccola vittoria della statistica, che con il Frattale del Trader
aveva annunciato il ribasso, sugli entusiasti che la ignoravano come
fosse una Cenerentola!
Ora i segnali sono tutti ribassisti ma attenti ad un possibile rimbalzo
del FTSE MIB dove 2 oscillatori oggi sono finiti a zero, poi non so
come finirà. Come sempre attenderò la chiusura delle borse prima
di pronunciarmi nel Blog Servizio Clienti ETF.