domenica 30 giugno 2013

Settimana difficile per l' FTSE MIB?

Sul grafico del nostro FTSE MIB con le bande di Bollinger ho evidenziato il
punto 1 dove le bande di Bolliger vanno in compressione su un rimbalzo e da
li segue un ribasso di circa 1.000 punti.
Il punto 2 evidenzia che di nuovo siamo su una compressione delle bande di
Bollinger a cui può seguire un nuovo ribasso di 1.000 punti.
Questa ipotesi è confermata dal Trend Composito in verde è rimasto sotto il
suo segnale in rosso e quindi il "semaforo" per gli acquisti rimane rosso, cioè
il trading system rimane ribassista.











Anche utilizzando altri indicatori come il valore medio delle bande di Bollinger
ed il suo segnale in arancione si giunge alle stesse conclusioni.
Alla compressione del punto 1 segue un ribasso ed ora siamo di nuovo nella
stessa situazione nel punto 2.
Anche i punti 3 e 4 mostrano la stessa dinamica, rimbalzo della curva verde
che si porta sopra la rossa per poi ricadere in una fase ribassista.


















sabato 29 giugno 2013

Borse: tra stabilizzazione e ribassi

Come previsto è stata una settimana con un tentativo di stabilizzazione
delle borse conclusasi poi con una presa di profitto.
Forse manca la convinzione di ritornare sui massimi e l' andamento dei
listini a degli indicatori fa immaginare nuovi minimi sul medio termine.

La forza del nostro FTSE MIB è il made in Italy ed anche Marchionne,
che ha presentato i nuovi modelli Maserati ed Alfa, sembra ora convinto
che non basta cambiare il marchio da Chrysler a Lancia per vendere.
Purtroppo la costosissima struttura medioevale del nostro assetto politico
costa un sacco di tasse che manda in recessione il paese.
Ed allora il nostro indice azionario esprime già la tendenza ribassista con
la Volatilità del Trend ed il Segnale di Ciclo a Medio che scendono.








Il DAX che era salito su nuovi massimi storici ed ora sta correggendo.
Il rimbalzo di questa settimana non lo ha sottratto dalla linea ribassista.
La Volatilità del Trend ora tende ad appiattirsi e questo significa che il
rimbalzo sta perdendo forza.








L' SP500 mantiene una impostazione ribassista confermata dal Segnale di
Ciclo a Medio che rimane in area negativa, tendenza alla stabilizzazione o
al ribasso? La linea del Trend Composito propende per il ribasso a medio
termine anche perchè i dati macro economici vedono l' economia in frenata.
Poi la liquidità lo farà riprendere quota con il ciclo economico.







Il Nikkei è un indice molto volatile che ora tende a riprendere ma l' estrema
volatilità è più adatta al trading che all' investimento di lungo periodo
Il Segnale di Ciclo a medio rimane ancora in area negativa perchè l' indice è
sceso molto e prima di ritornare in positivo può continuare nella correzione.






Dopo il declassamento del debito pubblico della Cina di Fitch ed i segnali
di rallentamento della produzione l' indice è precipitato verso il basso ed in
questa settimana è rimbalzato come tutti gli altri indici.
La tendenza dell' indice e dei trend rimane ribassista e quindi è opportuno
attendere l' assestamento a medio termine prima di tentare posizioni Long.
A meno di voler cogliere eventuali rimbalzi temporanei usando gli indicatori
tecnico statistici a breve.




mercoledì 26 giugno 2013

FTSE MIB eccetera

Riassumo i segnali tecnici degli ultimi 3 giorni sull’ FTSE MIB il DAX e l’ SP550
Lunedì il nostro FTSE MIB quando ha raggiunto il supporto a 14.900 punti è
rimbalzato anche se poi non ha generato alcun segnale di acquisto, mentre
sia sul DAX che sull’ SP500 il segnale della volatilità del Trend aveva generato
già lunedì il segnale di acquisto.
Martedì sia il DAX che l’ SP500 hanno guadagnato mentre il nostro FTSE MIB
ha generato un segnale di acquisto solo sul di Ciclo a Breve e poi solo oggi il
nostro FTSE MIB si è allineato al rialzo del DAX e dell’ SP500.
Dalla dinamica del rialzo abbiamo potuto osservare che non tutti gli indicatori
si sono mossi in sincronia e quindi è probabile che anche questo sia solo un
rialzo a breve e che gli indici nel medio periodo possano anche continuare a
correggere.
I dati macroeconomici Americani di oggi inferiori alle attese propendono per
la visione di un rialzo a breve di un mercato che tende a stabilizzarsi ma che
non ha ancora preso in considerazione il reale stato dell’ economia.
In questi casi si può entrare nel mercato Long al primo segnale con stop loss
stretti  da alzare mano a mano che il mercato si evolve.


domenica 23 giugno 2013

Prospettive dell' SP500

E' vero che i listini azionari sono vicini ad un supporto e che il Nikkei
su un supporto importante ha innescato un bel rimbalzo ma l' SP500
solo ultimamente ha iniziato un andamento con Massimi e Minimi in
un canale ribassista come mostra il grafico.
Sempre nell' SP500 anche il Primary Trend ha iniziato a disegnare un
canale ribassista mentre il Segnale della Volatilità del Trend è come un
semaforo Rosso che sconsiglia di acquistare ma consiglia di attendere.
Viene allora da chiedersi quali siano i supporti interessanti basati sul
minimo del 2.009 che bene hanno funzionato nel 2,011 e nel 2.012.
Bene il supporto superiore per l'SP500 ora si colloca a 1.485, mentre
quello inferiore è collocato a 1.301.
Questi sono supporti statistici ed a priori non è facilmente individuare
su quale dei due livelli l' indice cambierà direzione per raggiungere nel
tempo un nuovo massimo.
Naturalmente l' analisi dei Trend e della loro volatilità ci indicherà i
livelli dove sarà interessante entrare ed acquistare e fino a quando
tenere le eventuali posizioni Long.
In ogni caso teniamo bene in mente i supporti calcolati con metodo
statistico che bene hanno funzionato in passato e buona settimana.










sabato 22 giugno 2013

Borse su alcuni supporti

E' stata una settimana animata con la decisione della FED di diminuire
gli aiuti all' economia forse perchè sui prezzi delle case iniziavano degli
effetti inflazionistici ed inoltre la Cina confermava il rallentamento della
produzione in atto da 9 mesi.
Complessivamente ora gli indici si trovano in una zona di supporto che
potrebbe non essere la definitiva, ma andiamo per passi successivi.

Il nostro FTSE MIB ha sofferto anche per i nuovi problemi politici
della Grecia ed ora si trova a poca distanza dal supporto a 14.900
punti. Ora non ci sono segnali d' acquisto ma la prossima settimana
potrebbero anche manifestarsi.

Anche il DAX è stato prima colpito prima dall' annuncio della FED e poi
dall' instabilità politica della Grecia.
Nel grafico ora si può individuare un tentativo di un' area di supporto.


SP500: venerdì Oracle ha presento assieme ai dati trimestrali delle previsioni
a dir poco nuvolose e le azioni sono salite: effetto liquidità? 
Anche qui come nel DAX ora si può intravvedere il tentativo della formazione
di un' area di un' area di supporto anche se non c''è già un segnale d'acquisto. 




Il Nikkei che invece era precipitato è rimbalzato come rilevato dalla volatilità
del trend. Ma il segnale si sta indebolendo e non fa vedere gradi spazi di rialzo
anche se il segnale d' acquisto è ancora aperto.




Da un punto di vista tecnico la Cina sta raggiungendo il forte supporto di 20.000
punti, poi comunque bisogna sempre seguire il mercato ed operare in funzione delle
indicazioni del Trading System di riferimento senza inventarsi di essere dei guru.
Complessivamente il mercato ha più immaginazione di noi singoli che possiamo solo
cercare di individuare con l' analisi statistica.





venerdì 21 giugno 2013

Il semaforo dell'' FTSE MIB

Buon giorno, nel grafico seguente riassumo l' andamento dell' FTSE MIB
con i colori del semaforo.
Quando la linea verde è sopra la rossa il segnale è d' acquisto cioè Long,
mentre se la linea rossa resta sopra quella verde il segnale è di vendita,
cioè Short.
Dal 21 maggio 2013, data dell' inizio del segnale Short il Trading System
in Excel basato sui dati di chiusura ha guadagnato l' 11%.
Questi segnali sono calcolati con 16 equazioni a cascata come illustrato
nell' e-book Analisi Tecnica in Excel che pubblicherò in luglio, da maggio
c'è già il copyright.

mercoledì 19 giugno 2013

Dove va l' SP500?

Ieri il Segnale di Ciclo a Breve dell' indice SP500 ha raggiunto un valore
positivo, come viene evidenziato nel grafico al punto 1B.
Questo significa che l' SP500 ha raggiunto il suo obiettivo di rialzo a breve
anzi di rialzo a brevissimo.
Sempre nel grafico ai punti 2A e 2B notiamo che contemporaneamente ai
punti di inversione da ribassista a rialzista del Segnale di Ciclo a Breve la
Volatilità del Trend in azzurro sale sopra il suo Segnale in rosso e genera
il segnale d' acquisto a medio termine.
In questo ultimo caso, come evidenziato al punto 2C Volatilità del Trend in
azzurro rimane sotto il suo Segnale in rosso e non ha generato il segnali di
acquisto a medio termine.
Pertanto è possibile che questo sia solo un rialzo di breve e che nel medio
termine l' indice rimanga in laterale con rischio ribassista.
Questa mattina abbiamo segnali contrastanti anche dall' Asia: Nikkei +1,2%
ed Hong Kong China Enterprises -1,2%.


martedì 18 giugno 2013

L' SP500 vuole crescere ancora ma...

L' SP500 vuole crescere ancora ma il grafico mostra la divergenza
dove è imprigionato.
Il segnale di ciclo a breve, anzi a brevissimo coglie i minimi crescenti
crescenti dell' SP500 dell' ultima settimana.
All' opposto la Volatilità del Trend non riesce a sovrastare il Segnale
in rosso che come il rosso di un semaforo ne blocca l' espansione al
rialzo e questo riflette l' andamento decrescente del Trend a Medio.
Allora anche se immerso in un mare di liquidità il trend rialzista sta
perdendo forza, almeno per ora.



P.S. Mi fa piacere che dal G8 vogliano impegnasi controi paradisi
fiscali:  in Irlanda ne abbiamo uno che stia finanziando tutta la UE.
Infatti il debito pubblico Irlandese è salita troppo anche a causa della
bassissima tassazione degli utili e tutta la UE è soccorsa in loro aiuto.
Questo per dire che non è tutto ora quello che luccica.







 

lunedì 17 giugno 2013

Il Nikkei conferma il tentativo di inversione

Il Nikkei oggi conferma il tentativo di inversione iniziato venerdì.
La linea azzurra della Volatilità del Trend è ben sopra quella rossa
del suo Segnale ed il Trend Medio sta  risalendo come la Banda
inferiore di Bollinger.
Bisognerà però attende per verificare come Wall Street, che è
scesa poco, risolverà la divergenza tra gli indice e gli indicatori.


sabato 15 giugno 2013

Prese di profitto in estenzione

In questa settimana si è consolidata una tendenza alla presa di profitto
del rally iniziato circa un anno fa dai principali indici di borsa.
Per ora non ci sono segnali di inversione di questa tendenza ribassista
ed allora come al solito dobbiamo seguire i mercati per capire quando
si apriranno dei segnali d' acquisto di medio periodo.

Il nostro FTSE MIB ha i minimi decrescenti sul Segnale di Ciclo che
quindi è ribassista ed il Trend Composito come la Volatilità del Trend
negativi.
In questo quadro d'insieme ribassista anche l'ipotesi di un ritorno ai
15.100 punti va preso in esame.







Anche il DAX ha segnali ribassisti di medio periodo e la linea azzurra
della Volatilità del Trend che sovrasta la linea rossa del Segnale della
Volatilità del Trend consiglia di vendere.









Ed ecco l' intrigo del principale indice americano SP500 che è molto
liquido e che contiene un insieme di società ben diversificate mentre
può dare l' idea di essere ancora in fase di rialzo ha gli indicatori che
indica no ribasso di medio periodo.
Poi tutto può cambiare improvvisamente ma nel intanto l' indicazione
della Volatilità del Trend che sovrasta la linea rossa del Segnale della
Volatilità del Trend è di vendere.










Il Nikkei si conferma ribassista anche se segnala una possibile area
di supporto e quindi di rimbalzi, ma sempre in una prospettiva per
ora ribassista di medio periodo.
Il trading system è impostato per operatività di medio periodo anche
se ne si può utilizzare una parte per il daily trading, ma attenzione che
giovedì di questa settimana il Nikkei ha perso il 6,4%.






Anche per la Cina il quadro d'insieme è per ora ribassista e quando 
cambieràsarà prontamente segnalato dagli indicatori tecnico statistici.



venerdì 14 giugno 2013

Wall Street rimbalza

Dopo alcuni giorni di aggiustamento ieri a Wall Street gli indici sono rimbalzati.
Ma purtroppo  la linea rossa del Segnale della Volatilità del Trend è rimasta sopra
la linea blu della Volatilità del Trend e quindi non ha generato un segnale di acquisto.
Il motivo tecnico è nella divergenza tra il trend rialzista di SP500, evidenziata dalla
linea blu, e il trend di medio termine che è di tendenza ribassista..
Anche il segnale di ciclo è laterale o più precisamente è appena un po 'ribassista.
Quindi prima di entrare in questo mercato per un periodo medio abbiamo bisogno
di più correzione nel SP500, almeno secondo gli indicatori di Analisi Tecnica.
In altre parole la correzione non è ancora completamente mostrato i suoi effetti e
sarà interessante seguirne l'evoluzione nei prossimi giorni.


mercoledì 12 giugno 2013

SP500 tra prese di profitto e lateralità

Giovedì scorso il Segnale di Ciclo veloce aveva preavvisato del rimbalzo
che è giunto venerdì in dopo la pubblicazione del job report americano
del mese di maggio.
Dopo il rialzo di venerdì la volatilità del trend 2 nel grafico ed il segnale di
ciclo 3 sempre nel grafico avevano dato un piccolo segnale dì acquisto.
Il Trend Medio contrassegnato con 1 nel grafico era rimasto negativo.
Ieri puntualmente l' indicazione del Trend Medio ha prevalso, la ragione?
La Banca del Giappone non ha previsto ulteriori iniezioni di liquidità nel
mercato per aiutare la ripresa e fornire ulteriori fondi agli investitori.
Sorge allora il sospetto che il mercato forse sia troppo condizionato dagli
stimoli monetari e dai debiti a buon mercato di alcuni investitori.
Non resta che seguirlo con l' aiuto dell' analisi tecnica per vedere quale
direzione prenderà e quali opportunità ci offrirà.
Allacciamoci comunque le cinture di sicurezza o meglio attiviamo degli stop
loss stretti sugli eventuali acquisti qualora appaiano dei segnali di acquisto.






sabato 8 giugno 2013

Anche segnali di acquisto

Anche segnali d'acquisto da gestire con stop loss stretti per chi è entrato
sull' entusiasmo del Job Report Americano di ieri.
E vediamo allora le ragioni di analisi tecnico statistica.

Sul FTSE MIB la linea azzurra della Volatilità del Trend ha incrociato quella
rossa del Segnale della Volatilità del Trend portandosi sopra e questa è una
chiara indicazione d'acquisto.
Purtroppo il Segnale di Ciclo a Medio anche ieri ha continuato a perdere e
quindi l'indicazione d'acquisto della volatilità del trend non è confermata.
Almeno per ora e solo la settimana prossima la tendenza si chiarirà.




Il DAX ha sia la Volatilità del Trend che il Segnale di Ciclo positivi mentre la
linea blu del Trend Medio rimane negativa e questo indica una tendenza alla
lateralità e questa è un' altra ragione per mantenere gli stop loss stretti.



Sull' SP500 la linea rossa del Segnale della Volatilità del Trend è allo stesso
livello della linea azzurra della Volatilità del Trend indicando lateralità.
Mentre sia il Segnale di Ciclo a Medio che le bande di Bollinger indicano il
tentativo di inversione.
Ma è una inversione da ribassista a rialzista o da ribassista a laterale?
Anche qui i segnali sono in parte contrastanti e non escludono il jobreport
profit taking la prossima settimana.



Il Nikkei ha perso il 18% in 12 sedute ed ora sia la Volatilità del trend che il
Segnale di Ciclo indicano la possibilità di una pausa seguita dalla lateralità.




Cina: anche qui la Volatilità del trend indica una pausa nell' aggiustamento
e complessivamente i segnali sono per una settimana di lateralità.
Quindi non ci restache attendere gli sviluppi nella prossima settimana e
verificare cosa accadrà agli stop loss ed intanto buon weekend.










giovedì 6 giugno 2013

L' SP500 scivola verso il basso

Come avevano intravvisto la scorsa settimana gli indicatori di tendenza 
l' indice americano SP500 indicavano un inizio di scivolamento verso il
basso dell' indice.
Ieri SP500 ha raggiunto un primo livello di supporto interessante a quota
1608,9 ma non ci sono segnali di acquisto.
Anzi la linea rossa sopra quella azzurra sta sconsigliando gli acquisti.
Anche il Segnale di Ciclo in giallo sta guadagnando terreno negativo e
può proseguire ancora verso quota 1.560 o 1.500 dell' indice SP500.
Il motivo di questo ripensamento con conseguente ribasso sono i dati
economici del mercato Americano che dopo una fase di espansione
ora segnalano una fase di consolidamento.
Ma seguiamo l' evoluzione del mercato per capire quando genererà un
segnale di acquisto interessante.


sabato 1 giugno 2013

la ricerca del segnale d' acquisto



Il Trading System che la scorsa settimana aveva dato il segnale di uscita
dalle borse non ha ancora dato un segnale di rientro.
Il Trading System è uno strumento di periodo con stop loss incorporato ed
è coperto da copyright.

L’ FTSE MIB è risalito sopra quota 17.000 sulle speranze alimentate dal
Nuovo governo Letta ora però manca un segnale d’ acquisto che preveda
una continuazione del rialzo.
Infatti la curva rossa è sopra l’ azzurra e come un segnale di un semaforo
ferma il traffico in acquisto.








Al DAX che ha celebrando la forza industriale della Germania ora manca
il segnale di acquisto ed il Trading System nel suo insieme non prevede la
continuazione del rally recente.







L’ indice SP500 come i precedenti manca di un vero del segnale di acquisto
anche se la Volatilità del Trend fa intravvedere un rimbalzello lunedì.
Le Bande di Bolinger stanno scendendo in compressione ed un segnale di
rialzo un pò deciso potrebbe riattivarsi con l’ indice verso quota 1.600.
Ma non è sicuro perché ci sono indizi di rallentamento delle economico ed
il Sequester prosegue. 








Fannie Mae, dopo la risalita per le speranze di una forte ripresa del settore
 immobiliare americano è stata oggetto di  un significativo profit taking che
ha rimandato le speranze in là nel tempo.
Il rimbalzo di ieri con forti volumi indica che la tendenza rialzista è ancora in
atto anche se il Segnale della Volatilità del Trend in rosso frenano gli acquisti.


 Il Nikkei dopo un poderoso rally ha perso il 12% in 6 sedute, sarà una


presa di profitto momentanea o continuerà?
Ora la Volatilità del Trend ed il suo segnale sono in fase interlocutoria e
le  Bande di Bollinger indicano alta volatilità.






La Cina è cresciuta anche grazie alla industrializzazione forzata dal Governo
che ora deve fare i conti con le istanze anche dei lavoratori ed è normale che
i mercati attendano di vedere come si consoliderà il processo di crescita.
Da un punto di vista tecnico ha un forte supporto in area 21.500 punti e nel
medio periodo potrebbe anche scendere sopra il minimo del 2012 come del
resto anche l’ SP500.

Ma la storia è ancora lunga e complessa quindi seguiamo l’ evoluzione,
buon weekend ed alla prossima settimana.