mercoledì 29 maggio 2013

SP500 in consolidamento e Fannie Mae

Ieri giornata positiva per le borse e per l' SP500 che però tra i massimi
di giornata ed il valore di chiusura ha dimezzato i guadagni.
Da un punto di vista tecnico l' SP500 è in una fase di consolidamento,
una situazione simile a quella cerchiata in arancione e contrassegnata dal
numero 1 che ora si sta riproponendo nel numero 2.
Ora come allora la linea azzurra della Volatilità del Trend è sotto la linea
rossa del suo segnale quindi non c'è un segnale di acquisto ma di attesa.
In altre parole il Trading System consigli di attendere il consolidamento
prima di procedere con gli acquisti.













Invece Fannie Mae, una delle due agenzie dei mutui americane colpite
dalla crisi dei subprime, sta progressivamente ritornando sul mercato e le
sue quotazioni stanno crescendo vertiginosamente.
Il segnale di ciclo in giallo è positivo mentre la linea blu della volatilità del
trend rimane sopra quella rossa del segnale.
Alcuni stanno scommettendo sulla ripresa del mercato immobiliare US e
fino a quando le scommesse dureranno Fannie Mae salirà anche se l'
SP500 è in fase di consolidamento.
Ma attenzione che è un OTC con alta volatilità, come del resto si nota.














martedì 28 maggio 2013

FTSE MIB forte tentativo d' inversione rialzista


L' FTSE MIB la settimana scorsa aveva dato un segnale di fine rialzo.
Ma da ieri i due segnali di ciclo stanno dando un segnale rialzista che
oggi è stato confermato dalla Volatilità del Trend mentre il suo Segnale
rimane in attesa ed a fine settimana avremo le idee più chiare.



sabato 25 maggio 2013

Settimana contradditoria

In settimana gli indici hanno segnato anche nuovi massimi per poi
ritracciare precipitosamente sulle notizie di una crescita economica
della Cina inferiore delle attese degli analisti.

Il nostro FTSE MIB non ha realizzato un massimo superiore a
quello di gennaio del resto le tanto attese riforme costituzionali
che sono un miniera di Euro per ridurre le tasse e per finanziare la
crescita sono in forse ed addirittura la chiusura di piccoli tribunali
è stata rimandata.
Da un punto di vista tecnico il Trading System aveva generato un
chiaro segnale di uscita appena prima della perdita secca del 3%.



Sull' indice tedesco DAX il Trading System aveva anticipato il massimo
con un chiaro segnale di uscita ed ora non incoraggia gli acquisti.





Anche sull' indice Americano SP500 c'era stato un Segnale di uscita
seguito da un doppio massimo a 1,669 prima della piccola correzione.
In America sono ancora molto ottimisti e le società assumono però l'
ottimismo è molto dovuto alla politica di espansione monetaria della
FED che potrà attutire gli effetti negativi del Sequester sul PIL ma non
abolirlo. Situazione da monitorare ma non da acquistare.
C'è anche da considerare che i profitti complessivi dell' SP500 sono
un pò in contrazione ed è la prima volta dal 2009.




Sul Nikkei c'era stato un segnale di uscita a 15.100 che aveva evitato
il market crash del 7,2% ma per ora non c'è alcun segnale di riacquisto.





Sul mercato Cinese il Trading System segue alla perfezione l' indice senza
però fornire in anticipo dei segnali ameno di non essere come psicoanalisti
nel leggere i risultati.
Indice ed indicatori tecnici avevano registrato la formazione di un doppio
massimo, ma anche questo dopo che si era verificato.


giovedì 23 maggio 2013

Il Nikkei ed i segnali

Oggi il Nikkei è partito in positivo ed ha chiuso a -7,32%.
La domanda che ci poniamo allora è se era possibile prevedere
questo improvviso cambiamento di umore degli investitori.
Il grafico sottostante mostra che il Segnale di Ciclo Veloce e l'
incrocio tra la Volatilità del Trend ed il suo Segnale avevano
suggerito di uscire a 15.100 punti.
Quindi ben prima del massimo odierno ma anche in tempo per
fare le valigie prima del crollo odierno.
Sabato mattina vedremo la situazione complessiva delle borse
anche con diverse informazioni in più.



sabato 18 maggio 2013

La gara continua 18.05.2013

A Wall Street la gara al rialzo continua dopo i positivi risultati
del primo trimestre anche se ora ci sono indizi di stagnazione
dell' economia a stelle e strisce.

Anche il nostro FTSE MIB trascinato da Wall Street continua
la salita ed gli indicatori tecnici sono positivi.





Il forte DAX tedesco conferma la generale Tendenza positiva.










L' SP500 giovedì aveva perso lo 0,5% perchè c'erano dei dati
dell' economia americana che fornivano indizi di stagnazione e
ieri è rimbalzato dell' 1,05%.
La tendenza positiva continuacome evidenzia l' andamento delle
bande di Bollinger opportunamente attualizzate.
Quindi non mettiamo in dubbio le convinzioni che l' economia US
crescerà anche con il Sequester che sta già facendo danni.
Ma se non si vuole arrivare al default del debito pubblico è meglio
il Sequester, anche se provocherà qualche danno temporaneo.


Nel precedente post ho riportato 2 previsioni opposte: si vedrà!





venerdì 17 maggio 2013

Dove siamo? 16.05.2013

In settimana sono usciti in US ed in Europa dei dati sulla produzione
industriale inferiori alle attese e le borse hanno continuato nella loro
corsa come un atleta in vista del traguardo.
Allora vediamo cosa dicono gli indicatori tecnico statistici ed un paio
di previsioni che ho messo a confronto.

Il nostro FTSE MIB si è dimostrato quanto mai ottimista anche se
la linea azzurra della Volatilità del Trend e quella del suo Segnale si
sono incrociate diverse volte mentre il Segnale del Ciclo Veloce è
anche finito in negativo prima di riprendersi: incertezza?





Il DAX è diventato un pò prudente ed attendista appiattendo i vari
segnali, manca poco ad un massimo o già ci siamo?





L' SP500 è il più interessante e vediamo i vari punti numerati nel grafico:
1) per la seconda ha generato un apice che è un segnale di massimo,
2) il Trend Medio 3) laVolatilità del Trend e 5) il Segnale di Ciclo Veloce
sono diventati negativi, ma 4) il Segnale della Volatilità è rimasto positivo.


A questo punto è interessante esaminare un paio di Previsioni di Borsa
iniziando da una presentazione a cui ho assistito dove si affermava che
siamo sotto l' influenza del 1933 come è riportato nel primo gafico.
Nel grafico si nota che nel 1932 c'è stato il minimo dopo il massimo del
1929 e che nel 1933 c'è stato un ritracciamneto a cui è seguito un trend
positivo fino al 1937.
Con questo schema ,sostituendo gli anni, nella presentazione per il nostro
FTSE MIB prevedevano un rialzo fino al 2017.






Purtropo l' SP500 non ha fatto il minimo nel 2012 ma nel 2009 e se ci
mettiamo in sintonia con i cicli dell' SP500 vediamo che ora siamo su o
molto vicini ad un massimo a cui seguirà una correzione e che il ciclo di
rialzo iniziato nel 2009 finirà tra il 2014 ed il 2015.









Uno schema analogo è riportato nell' Economic Confidence Model
che è un oscillatore ciclico costruito sugli indici americani.
Questo indicatore, inventato da un ingegnere americano, anche se
non è preciso nei mesi resta comunque di riferimento importante.
Morale della favola? Sell in may and go away!







sabato 11 maggio 2013

Un rally sui massimi?

Anche ieri il mercato americano è salito perchè Bernanke ha confermato il
supporto finanziario, cioè la continuità della stampa di moneta!
Ma potrà il prode Ben evitare il Sequester che i repubblicani, che hanno la
maggioranza al senato, vogliono sia applicato?
Per fare una previsione esatta servirebbe un indovino ma disponendo solo
dell' analisi tecnica vediamo a che punto siamo.

Il nostro FTSE MIB dà segnali di massimo perchè ha la curva azzurra che
si è portata sotto la rossa, un segnale di anticipo di un massimo.
Anche il segnale di Ciclo che si sta appiattendo fornisce un altra indicazione
massimo raggiunto o almeno vicino.





Il DAX anche questa settimana è salito malgrado una piccola riduzione
della previsione del PIL di Eurolandia confermando che oggi la politica
di espansione monetaria ha la supremazia sulla crescita dell' economia.
Ma l' analisi tecnica segnala che se siamo vicini ad un massimo.
Il Primary Trend ha smesso di salire e la curva della Volatilità del Trend
si sta congiungendo con il suo segnale, quindi sta chiudendo il segnale di
acquisto, fatto che avviene sui massimi.







L' SP500 ha la curva azzurra sopra alla rossa, cioè ha il Segnale di
Acquisto ancora aperto e potrebbe arrivare anche a 1.650 prima di
tentare qualche consolidamento o far iniziare una presa di profitto.





mercoledì 8 maggio 2013

La tendenza crea confidenza 07.05.2013

Un tempo si diceva "the Trend is your friend" mentre ora si può dire
"la tendenza crea confidenza" ed allora vediamo come.

Sull' FTSE MIB la linea azzurra della Volatilità del Trend da un mese
sta formando una figura con i massimi in rialzo quindi rialzista.
Ora è saldamente sopra la linea del suo Segnale e quindi conferma il
rialzo anche se ieri in controtendenza all' indice la Volatilità del Trend
è scesa un pocohino.



























Anche sull' SP500 da quasi un mese l' indicatore Volatilità del trend ha
intrapreso un percorso positivo ed il segnale di acquisto, linea azzurra
sopra la rossa, è aperto. Naturalmente la Bande di Bollinger sono in
una fase di massima espansione.
Quanto durerà il rialzo? Risposta: fino a quando la linea azzurra della
Volatilità del Trend si manterrà sopra il suo segnale.
Perchè la tendenza crea confidenza, basta controllarla.
L' e-book in pubblicazione a fine maggio conterrà il metodo di calcolo
in Excel di almeno 11 indicatori per controllare il Trend ed anche dei
metodi per calcolare gli obiettivi di prezzo del mercato..
Una persona fa i compiti a casa e poi entra in borsa: questa la filosofia.



























sabato 4 maggio 2013

La festa della volatilità 03.05.2013

Anche questa settimana le borse hanno confermato che il trend
è all' insegna della volatilità.

Il nostro FTSE MIB ha confermato la resistenza a 17.000 punti
ed ora le bande di oscillazione sono in compressione il che non
incoraggia ad acquistare su questi livelli anche se la volatilità del
Trend da un segnale positivo.



























Il DAX anche qui tutti i segnali di inversione evidenziati dalle frecce
azzurre  hanno prodotto una repentina inversione ad un Trend che
aveva imboccato la strada del ribasso.
Ieri l' indice ha realizzato tutti gli obiettivi di rialzo di medio periodo.



L' inaffondabile SP500 che il primo maggio aveva dato un segnale
negativo è repentinamente rimbalzato su un nuovo massimo anche
se i dati del job report di ieri erano positivi ma non eccezionali.
Nel grafico possiamo notare che l' indicatore Volatilità del Trend
aveva dato un segnale positivo in concomitanza con le bande di
Bollinger in compressione le quali ora sono in una fase di massima
espansione.
Naturalmente il Primary Trend che tendeva a dare un segnale di
correzione si è appiattito.
Domanda "ora è il momento di acquistare o è meglio attende un
momento più favorevole almeno da un punto di vista tecnico?"



Cina: un bel rimbalzo ma non sui massimi, da gestire a breve con la
Volatilità del Trend ed il suo segnale per chi si vuole cimentare.

Nikkei: la svalutazione dello yen è il principale contributore del poderoso
rialzo dove il Primary Trend tiene bene anche se potremmo essere su un
massimo di periodo, vedremo il seguito.


























L' indicatore Volatilità del trend ed il suo segnale sono costruiti con
15 equazioni a cascata e sarano diponibili nell' e-book che renderò
disponibile nel Blog a fine maggio.







mercoledì 1 maggio 2013

FTSE MIB e la volatilità del Trend



Utilizzando le formule della volatilità del trend, che sono tra i diversi
indicatori presenti nell' e-book che sarà disponibile a fine maggio nel
mio sito ho analizzato il nostro FTSE MIB ed ecco il risultato:
La lettura è semplice: 
1) se la linea azzurra è superiore alla linea rosso arancione Rialzo. 
2) se la linea azzurra è inferiore alla linea rosso arancione Ribasso. 
3) Le bande evidenziano i supporti e le resistenze come ora dove 
le linea azzurra è in mezzo alle linee rosso ed arancione.



SP500 un mercato inaffondabile?

Ultimamente sull' SP500 sono arivate notizie contraddittorie sull'
andamento dell' economia ma il mercato ha reagito sempre con
la generazione di nuovi massimi; l' ultimo è di 2 giorni fa.
Esaminando gli indicatori tecnici notiamo che quelli a breve come
la volatilità del Trend sono rialzista anche se incerti perchè danno
segnali long e short con intervallo di qualche giorno.
Questa incertezza è ben riflessa dall' indicatore Primary Trend a
medio Lungo che è diventato negativo, forse il Trend è in laterale?